Viva Italia

Informazione libera e indipendente

In Piemonte prorogato l’obbligo delle scuole di verificare se le famiglie misurino la febbre agli studenti. ORDINANZA


Di redazione

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha firmato nel pomeriggio del 16 ottobre due nuove ordinanze, che saranno valide fino al 13 novembre 2020.

La seconda ordinanza proroga l’obbligo per le scuole di verificare che le famiglie abbiano effettivamente misurato la febbre a casa agli studenti.

La responsabilità della rilevazione è stata affidata dal Governo alle singole famiglie, ma il Piemonte introduce per le scuole l’obbligo di verificarlo.

In particolare, la Regione raccomanda a tutti gli istituti di misurare la temperatura agli alunni prima dell’ingresso a scuola. Qualora l’istituto, per ragioni oggettive e comprovate, non fosse nelle condizioni di farlo, dovrà prevedere un meccanismo di verifica quotidiana (attraverso un’autocertificazione che potrà essere fornita sul registro elettronico, sul diario o su un apposito modulo) per controllare che la temperatura sia stata effettivamente misurata dalla famiglia.

Nel caso in cui uno studente dovesse presentarsi senza tale autocertificazione, la scuola avrà l’obbligo di misurare la febbre per consentirne l’ingresso in classe.

ORDINANZA [PDF]


Pubblicato in Politica scolastica


Argomenti: In breve

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *