Viva Italia

Informazione libera e indipendente

In permesso per assistere la mamma, va dall’amante: perde il lavoro e la moglie

Arezzo, 5 dicembre 2021 – Doveva accudire la mamma gravemente malata. Ma nei giorni di permesso dal lavoro concessi dalla legge 104 ma andava a Perugia in casa dell’amante. Un rapporto segreto che a un impiegato di un’azienda di software della Valdichiana aretina è costato prima il posto di lavoro e infine il matrimonio.

Pedinato dagli 007 privati ingaggiati dall’azienda, l’uomo è stato avvistato a Perugia mentre alla moglie diceva di essere al lavoro. In quell’azienda di ultima generazione dove ufficialmente risultava in permesso grazie alla legge 104, quella che concede giorni di permesso a chi deve assistere parenti disabili o non autosufficienti.

L’uso della 104, a sentire i titolari della ditta con sede in Valdichiana, andava avanti da qualche anno. Almeno tre quelli in cui l’uomo ha usufruito sistematicamente dei privilegi della legge 104. Tanti, troppi, per la pazienza dei titolari che iniziano a insospettirsi.

La storia cambia con un piccolo incidente di percorso. L’informatico che ha 45 anni, una moglie e un figlio, si era fatto apprezzare per le sue doti professionali: di fronte a un’emergenza nel software aziendale, qualche mese fa, uno dei titolari gli aveva chiesto la cortesia di tornare al lavoro nonostante la 104.

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *