Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Importa motori elettrici irregolarmente: 34mila euro di multa


L’attività congiunta di analisi delle merci in arrivo al terminal container del porto di Ravenna ha consentito ai locali funzionari dell’Agenzia delle Dogane ai militari della 2ª Compagnia della Guardia di Finanza ravennate di sottoporre a fermo amministrativo 588 motori elettrici; l’azienda importatrice a cui facevano riferimento, forlivese, è stata segnalata al ministero dello Sviluppo economico, inoltre le è stata inflitta una sanzione amministrativa di 34mila euro (questa la cifra, ridotta, se pagata entro 60 giorni). I motori elettrici, in particolare, non possedevano le istruzioni in lingua italiana; inoltre è emerso che l’importatore non aveva mai provveduto all’iscrizione nell’apposito registro delle società che importano e commercializzano apparecchiature elettriche ed elettroniche. Soltanto a seguito della verifica dell’avvenuta iscrizione nell’apposito registro e alla predisposizione delle istruzioni in lingua italiana l’importatore ha ricevuto il consenso all’immissione sul mercato.

ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *