Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Imola entra a far parte delle Città dei motori

Isolapress

Imola diventa la 31esima tessera di quel mosaico che si chiama “Città dei Motori”. La città dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari entra a far parte del club dei comuni italiani che hanno legato a doppio mandato il proprio nome a quello della storia del made in Italy motoristico. La giunta di Imola ha deliberato l’adesione all’associazione Città dei motori promossa dall’Anci (Associazione comuni italiani) ricevendo la tessera di socio recante il numero 31.
Come da statuto, «l’associazione si propone di promuovere, valorizzare e tutelare il patrimonio motoristico italiano presente nei diversi territori attraverso progetti e iniziative di divulgazione, di sviluppo e di difesa dell’autenticità e della qualità, per contribuire alla sua valorizzazione anche al di fuori delle aree interessate».
«Imola ha i motori e l’autodromo nel suo Dna – commenta il primo cittadino Marco Panieri -. Con Città dei Motori intendiamo promuovere la nostra vocazione motoristica, in un contesto nazionale di rilancio del turismo incentrato sia sull’autodromo sia su collezioni di prestigio assoluto, come quella dell’imolese Benito Battilani».
Del club fanno parte, per fare qualche esempio, Maranello, Fiorano Modenese, Sant’Agata Bolognese e Torino.
«Siamo felici di riabbracciare un socio come Imola, il cui ritorno arricchisce la nostra associazione grazie al prestigio del suo circuito leggendario, tra i più ricchi di storia, e alla sua lunga tradizione motoristica» è il messaggio del sindaco di Maranello e presidente di Città dei Motori, Luigi Zironi.



Fonte: ilnuovodiario.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *