Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Il weekend dei motori 9-11 settembre 2022

Segue l’elenco delle gare disputate nel weekend dei motori del 9-11 settembre 2022, con i link a tutti gli articoli di P300.it.

F1

F1 | GP Italia 2022, gara: Verstappen sbanca Monza per la prima volta, Leclerc secondo, Sainz quarto in rimonta
F1 | GP Italia 2022, la cronaca della gara

F2

F2 | GP Italia 2022, Sprint Race: trionfo di Vips, ritiro di Drugovich che vince il titolo
F2 | GP Italia 2022, Feature Race: Daruvala vince in una gara piena di ritiri
F2 | GP Italia 2022: Iwasa squalificato dalla feature race, Fittipaldi sul podio

F3

F3 | GP Italia 2022: Colapinto vince la sprint race su un eccezionale Bearman, Martins resta capoclassifica
F3 | GP Italia 2022, Feature Race: La bandiera rossa congela il risultato, vince Maloney ma Martins è campione!

IndyCar

Indycar | GP Monterey 2022: Power vince il suo secondo titolo, Palou abdica vincendo l’ultima gara

Formula Regional

Formula Regional | Red Bull Ring 2022: Kas Haverkort vince una pazza Gara 1!
Formula Regional | Red Bull Ring 2022: Hadrien David torna al successo, sua Gara 2

F4

F4 Italia | Red Bull Ring 2022: Alex Dunne resiste a Wharton e vince Gara 1
F4 Italia | Red Bull Ring 2022: Andrea Kimi Antonelli domina Gara 2
F4 Italia | Red Bull Ring 2022: Kacper Sztuka emerge dal caos e vince Gara 3
F4 Italia | Red Bull Ring 2022: Dunne resiste ad Antonelli e fa sua Gara 4

WEC

WEC | 6h del Fuji 2022: Toyota e Ferrari fanno doppietta in Giappone

WRC

WRC | Rally dell’Acropoli 2022: prima vittoria per Neuville, storica tripletta Hyundai

NASCAR

NASCAR | Truck Series, Kansas: Nemechek beffa Hocevar all’ultimo giro
NASCAR | Xfinity Series, Kansas: Gragson sfrutta le caution e ringrazia la pioggia per fare cinquina
NASCAR | Cup Series: Wallace interrompe il digiuno e bissa il successo della #45 in Kansas

SBK

SBK | GP Francia 2022, Gara 1: Álvaro Bautista vince e fa un passo avanti importante nel mondiale. Razgatlıoğlu e Rea a terra, il turco chiude 11°
SBK | GP Francia 2022, SP Race: Razgatlıoğlu si prende la rivincita, Bautista regola Rea per la seconda posizione
SBK | GP Francia 2022, Gara 2: Toprak Razgatlioğlu vince e riaccorcia in campionato, Bautista steso da Rea al secondo giro

SSP

SSP | GP Francia 2022, Gara 1: corsa interrotta dalla bandiera rossa, Baldassarri vince ancora e si porta a cinque punti da Aegerter
SSP | GP Francia 2022, Gara 2: Aegerter reagisce e vince a Magny-Cours, Baldassarri sbaglia ma chiude quinto

SSP 300

SSP300 | GP Francia 2022, Gara 1: García taglia il traguardo per primo ma viene penalizzato, Matteo Vannucci vince. Steeman a terra
SSP300 | GP Francia 2022, Gara 2: Victor Steeman più forte delle penalità, vince su Diaz. García 20°

Indy Lights

La Indy Lights ha chiuso la propria stagione 2022 con un double header a Laguna Seca, seguendo la serie maggiore IndyCar, incoronando Linus Lundqvist come nuovo campione al termine di una stagione semplicemente dominante da parte del 23 enne pilota svedese.

Lundqvist ha ottenuto il titolo in occasione di Gara 1, conclusa al sesto posto senza prendersi particolari rischi assolutamente non necessari ottenendo così il peggior risultato stagionale nel giorno in cui ha potuto celebrare il titolo. La prima gara del weekend di Laguna Seca è stata dominata da Sting Ray Robb, alla sua prima vittoria in carriera nella Indy Lights al termine di una gara condotta dal primo all’ultimo giro, riuscendo a resistere al via ai tentativi di attacco di Christian Rasmussen prima di infliggergli un sonoro distacco di oltre dieci secondi. Nulla da fare per lo stesso Rasmussen, che chiude così secondo davanti ad Hunter McElrea, terzo classificato e fresco di rinnovo con Andretti Autosport anche per la prossima stagione della Indy Lights.

Gara 2 ha visto Rasmussen avere la meglio su Robb, comandando la gara dal primo all’ultimo giro partendo dalla pole position e resistendo al ritorno del pilota della Andretti Autosport nel finale di gara, autore a sua volta di un bellissimo sorpasso ai danni del neo-campione Linus Lundqvist al chicane del Cavatappi al terzo giro per la seconda posizione. Il podio viene completato da Matthew Brabham, anche lui capace di sorpassare Lundqvist al Cavatappi issandosi poi al terzo posto davanti allo svedese, che ha concluso la propria avventura in Indy Lights con un quarto posto e con dei donut a fine gara.

Questa vittoria non basta a Rasmussen per ottenere il titolo di Rookie of the Year, vinto da Hunter McElrea per soli 20 punti ai danni del pilota canadese, chiudendo l’ultima gara dell’anno all’ottavo posto. Il campionato 2022 della Indy Lights si conclude con Linus Lundqvist campione con 575 punti, seguito da Sting Ray Robb secondo a quota 483. Terzo posto per il rientrante Matthew Brabham con 471 punti, davanti al già citato McElrea con 460, Benjamin Pedersen a 443 e Christian Rasmussen, sesto con 440 punti.

GB3

La GB3 Championship è tornata in azione a Brands Hatch dopo la pausa estiva con il settimo e penultimo appuntamento della propria stagione, vedendo tre vincitori diversi nelle tre gare disputate.

Gara 1 ha visto Matthew Rees conquistare la propria prima vittoria nella serie, al termine di una gara comandata dal primo all’ultimo giro. Il pilota della JHR Developments è riuscito anche a contenere il recupero del leader del campionato Luke Browning, secondo al traguardo dopo un acceso duello al via con Joel Granfors, che ha cercato di impensierirlo durante tutto il primo giro non riuscendo più a contenere il suo ritmo di gara terminando poi in terza posizione.

In Gara 2 la vittoria è andata a Tom Lebbon, emerso dalla serrata lotta a quattro vista al primo giro nonostante abbia subito un leggero contatto da parte di Matthew Rees. Oltre a Lebbon da questa bagarre è emerso anche Luke Browning, capace di issarsi al secondo posto dopo essersi ritrovato anche a fianco a fianco in tre con Joel Granfors e il già citato Rees dopo il contatto avuto da quest’ultimo con Lebbon. Lebbon e Browning disputeranno poi l’intera gara in coppia, con il primo capace di mantenere circa un secondo di vantaggio su Browning per andare poi ad ottenere la sua terza vittoria stagionale. Browning chiude al secondo posto, riuscendo a tornare in testa al campionato ai danni di Joel Granfors, quarto alle spalle di Matthew Rees.

La Gara 3 con la griglia invertita ha visto Branden Lee Oxley ottenere la prima vittoria in carriera nella GB3, al termine di una gara che ha visto anche l’esposizione di una bandiera rossa dovuta ad un incidente al primo giro tra Max Esterson e Callum Voisin che ha necessitato la riparazione delle barriere di riparazione. Alla ripartenza Oxley ha preso subito il comando delle operazioni davanti a Cian Shields e Roberto Faria, mantenendo quest’ordine fino alla bandiera a scacchi. Luke Browning è riuscito a rimontare fino al nono posto, tornando in testa al campionato al termine di questo weekend con 431 punti davanti a Joel Granfors, ora secondo a 414,5 punti dopo aver chiuso Gara 3 solamente al 19° posto e fuori dalla zona punti. Più staccati tutti gli altri, con Callum Voisin terzo con 312 punti davanti a Roberto Faria, quarto a quota 308,5. Il campionato della GB3 Championship terminerà nel weekend che va dal 14 al 16 ottobre a Donington Park, decretando così il successone di Zak O’Sullivan nel proprio albo d’oro.

Immagine: Twitter / ART Grand Prix

Fonte: p300.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *