Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Il progetto di Benini: «Riqualifichiamo il Palagolfo. Con il progetto Sport e Periferie 600mila euro dal Governo

FOLLONICA – Riqualificare e potenziare gli spazi dell’area del Palagolfo “Raul Micheli” per fare di Follonica una città dello sport. È questo, in sintesi, l’obiettivo del progetto presentato questa mattina da Andrea Benini, candidato sindaco di Follonica per il centrosinistra. Un progetto elaborato, durante la precedente amministrazione, di concerto con le società sportive che utilizzano l’area; messo a punto in questi mesi e che adesso, grazie al bando dell’Ufficio della presidenza del Consiglio dei Ministri, potrebbe essere finanziato. “Si tratta – spiega Andrea Benini – di una serie di interventi che permetterebbero la riqualificazione non solo della struttura del Palagolfo, ma anche degli spazi esterni, che potrebbe essere presentato nell’ambito del bando ‘Sport e Periferie 2020‘ in scadenza il 30 settembre prossimo. Per questo lanciamo un appello all’amministrazione comunale e mettiamo a disposizione il lavoro fatto, perché il progetto possa essere presentato e, speriamo, finanziato”.

Ammonta a oltre 600mila euro il finanziamento richiesto (500mila solo per il progetto redatto durante la precedente Amministrazione) con la progettazione che prevede una serie di interventi utili, non solo per risolvere le criticità dell’impianto, realizzato circa 30 anni fa, ma per potenziare tutta l’area, sviluppando ancora di più l’identità di quella zona come, di fatto, una vera e propria cittadella dello sport. “Se vogliamo continuare ad investire sul sistema degli eventi e delle manifestazioni sportive come fatto in questi anni – aggiunge Benini – per renderle motore economico e turistico, dobbiamo avere impianti non soltanto all’altezza ma innovativi, è la precondizione essenziale. Inoltre crediamo che i valori dello sport e dell’associazionismo ad esso legati siano fondamentali per lo sviluppo della comunità, anche per contrastare comportamenti devianti, come quelli a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni. Per questo, crediamo, che sia un’occasione da non perdere”.

Il progetto per il Palagolfo, nella parte redatta dalla precedente Amministrazione, per un importo di circa 500mila euro prevede, più nel dettaglio, il rifacimento delle coperture del palazzetto, che negli ultimi anni hanno visto piccoli interventi per la messa in sicurezza “… soprattutto dopo che una serie di condizioni atmosferiche avevano, nel 2018, messo a rischio la loro tenuta, ma si è tratto di interventi di urgenza che sono serviti a mettere in sicurezza l’area, ma che non bastano a rendere la struttura moderna”. E ancora, la realizzazione di un impianto fotovoltaico, la riqualificazione dell’impianto termico a servizio delle due palestre, interventi finalizzati ad un efficientemento energetico, così come fatto  dalla giunta Benini qualche anno fa per l’Armeni.

A questi interventi si aggiunge la riqualificazione del parquet del parterre e il rifacimento dei lucernari e di alcuni infissi.

“In più, oltre al corpo della struttura esistente  – prosegue Benini -, è fondamentale occuparsi degli spazi esterni: le esigenze di utilizzo dell’area sono cresciute esponenzialmente negli ultimi anni, ed è irrinunciabile dotarsi di uno spazio esterno ulteriore, attrezzato ed autosufficiente, quindi prevedere la realizzazione di una nuova palestra, dotata di spogliatoi”.  In più è prevista nel progetto anche la parziale copertura degli impianti di padel.

“Con il bando ‘Sport e Periferie’, la Presidenza del Consiglio dei Ministri – conclude Benini – mette a disposizione 140 milioni di euro. Ci rivolgiamo, quindi, al Commissario perché si faccia carico di far presentare al Comune il progetto: il bando, infatti, è stato pubblicato il 20 luglio scorso, scadrà il 30 settembre, ma c’è tempo solo fino al 4 settembre per presentare quesiti sulle modalità di presentazione dei progetti. Crediamo che Follonica non possa farsi sfuggire questa occasione e, per questo, mettiamo a disposizione questa importante progettualità”.

Fonte: ilgiunco.net

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *