Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Il primo attacco Juve senza CR7? Al suo posto Allegri si inventa McKennie

“Non parte, ha dei gol nelle gambe”: Max schiererà l’americano alto a sinistra, dove agiva il portoghese

“McKennie non parte. Ha dei gol nelle gambe, si deve solo disciplinare e migliorare: è un centrocampista offensivo”. Così Max Allegri ha tolto dal mercato lo statunitense e spento ogni voce sul suo conto. Nel giorno dell’addio di Cristiano Ronaldo, però, non sono sfuggiti i dettagli tra le righe: se Chiesa è stato definito “un attaccante”, quell’indicazione sul ruolo di Wes sbilanciato in avanti può aprire scenari tattici nuovi rispetto ai ragionamenti fatti fino a questo momento.

ZONA CR7

—  

Non essendo una mezzala pura di centrocampo, McKennie potrebbe essere schierato nel tridente d’attacco, alto a sinistra, in quella che nelle ultime stagioni è stata principalmente la zona di partenza di Cristiano Ronaldo. Lo statunitense è molto abile tra le linee e nel recupero della palla, ciò potrebbe tornare ancora più utile nell’idea di concedere a Chiesa, a supporto di Dybala o un’altra prima punta, una maggiore libertà in attacco e meno responsabilità di copertura. Così l’esperimento potrebbe trovare sin da subito spazio contro l’Empoli, in modo da staccare poi la spina durante la pausa con le idee chiare su una soluzione tattica in più da sfruttare nel corso della stagione.

OBIETTIVO

—  

La richiesta di Allegri al calciatore è arrivata esplicitamente già dalla prima uscita stagionale con il Cesena: Max vuole almeno dieci reti da McKennie, che nella nuova collocazione tattica potrebbe sicuramente avere maggiori opportunità sotto porta. Il resto dovrà metterlo il giocatore, dentro e anche fuori dal campo. Così da evitare le bacchettate di Pirlo nella passata stagione per alcune vicende extra campo evitabili. E diventare piuttosto un giocatore di riferimento nella Juve che sta nascendo con tutte le buone intenzioni di club e tecnico di puntare sui giovani in rampa di lancio. Weston ha qualità e potenzialità importanti, con la disciplina necessaria nel calcio europeo può raggiungere grandi livelli con la maglia della Signora: a lui la bacchetta magica da maghetto qual è, per smussare gli angoli e conquistare totalmente la nuova Juve e Max Allegri.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *