Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Il pentito fa tutti i nomi: “Ecco chi doveva essere il padrino”

CATANIA – Ci sarebbe stato un tempo in cui le redini della cupola di Cosa nostra sarebbero dovute andare nelle mani dello storico boss di Paternò, Franco Amantea. Ma il mafioso si sarebbe tirato indietro scegliendo di diventare una sorta di “consigliere” di un padrino che avesse “sangue” Santapaola. Andiamo indietro nel tempo, prima del blitz Kronos del 2016.

Il nuovo pentito Silvio Corra – i cui verbali sono pubblicati integralmente nel mensile S disponibile in tutte le edicole – racconta “la pungiuta” di Francesco Santapaola ‘colluccio’ (da non confondere con il figlio di Nitto), chiamato a dirigere le fila della famiglia mafiosa catanese. La “storia” viene fuori quando i pm gli mettono davanti l’effige di Franco Amantea, boss di Paternò.

Corra Silvio Giorgio: La numero 2 è A Franco Amantea
Pm Santonocito: Franco Amantea quando l’ha…
Corra Silvio Giorgio: Allora, quando lo hanno scarce…
Pm Santonocito: …l’ha visto?
Corra Silvio Giorgio: Quando lo hanno scarcerato, me l’ha presentato  Francesco Santapaola, ci siamo andati noi a Paternò.
Pm Santonocito: Che ruolo aveva?
Corra Silvio Giorgio: Allora, Franco Amantea… doveva essere lui al posto di Francesco Santapaola. Infatti, lui voleva provvedere a… affittarsi una casa a Catania, però poi si sono fatti i conti, tutti e due, dice “io”, dice… “sono troppo bruciato” ci fa Franco, dice. “Io”, dice, “mi posso mettere io, perché io ormai sono bruciato”, dice, “ho pagato un promotore e l’ho pagato un sacco di volte. Perciò”, dice, “io… o mi arrestano, tre o quattro anni”, dice, “e me ne esco”. Lui e Santapaola… ci furono cose che non… però avevamo un buonissimo rapporto. Santapaola dice, giustamente, “però quella è sempre la mia famiglia… ci sono io”, dice, “a fare un passo indietro non me la sento”. E… si consigliava spesso con Amantea.
Pm Santonocito: Ma, formalmente, Amantea era…
Corra Silvio Giorgio: Parliamo Franco Amantea, uomo d’onore.
Pm Santonocito: Era uomo d’onore. E Francesco Santapaola era uomo d’onore? Corra Silvio Giorgio: Sì, pure.
Pm Santonocito: Anche lui era stato fatto?
Corra Silvio Giorgio: Certo.
Pm Santonocito: E quando?
Corra Silvio Giorgio: Franco Amantea, Salvatore Seminara e Rosario Tripoto (boss di Picanello, ndr).
Pm Santonocito: Anche Tripoto?
Corra Silvio Giorgio: Rosario Tripoto.
Pm Santonocito: L’hanno fatto Amantea, Tripoto…
Corra Silvio Giorgio: Tripoto e Salvatore Seminara.
Pm Santonocito: Ah. E quando?
Corra Silvio Giorgio: È stata… è stato prima… allora… mi sembra tra luglio e agosto 2015.
Pm Santonocito: E chi era il padrino?
Corra Silvio Giorgio: Franco Amantea.
Pm Santonocito: Lei era… ha partecipato alla…
Corra Silvio Giorgio: No, non ero…allora…
Pm Santonocito: Lei non era ammesso.

Continua a leggere sul mensile “S” disponibile in edicola

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *