Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Il mondo dei motori in lutto per Gimax. In F.1 sfiorò il GP di Monza ‘78 e corse con Ago

Si è spento a 83 anni Carlo Virginio Franchi, che correva con lo pseudonimo ricavato dall’unione dei nomi dei figli Gigi e Massimo. Tante gare nei prototipi e una qualifica mancata nel GP d’Italia

Il mondo dei motori piange Carlo Virginio Franchi, scomparso a 83 anni e più conosciuto come Gimax, lo pseudonimo ricavato dall’abbreviazione dei nomi dei suoi figli (Gigi e Massimo). Malgrado una carriera da pilota senza grandi acuti ai più alti livelli, ebbe l’occasione di disputare le qualifiche del GP d’Italia di F.1 del 1978 al posto dell’infortunato Rupert Keegan. Sfortunatamente a bordo della sua Surtees TS20-Ford non riuscì ad andare oltre il 28° tempo e non riuscì così a qualificarsi per la gara. L’anno dopo Gimax è presente in griglia al GP Dino Ferrari di Imola, non valido però per il Mondiale di F.1. Al volante di una Williams Ford è costretto al ritiro. Torna alle gare prototipi e ottiene due vittorie di classe nel 1980 al Mugello e a Monza in coppia con Marcello Gallo, al volante di un’Osella BMW.

Con Agostini

—  

La sua prima partecipazione a una gara iridata di supercar fu la 1000 Km di Monza nel 1974, dove giunse al 21º su Chevron B23-Cosworth con Laurent Ferrier. Partecipò a numerose gare internazionali sempre con lo pseudonimo di Gimax, correndo anche in Formula 2. Nel 1979 e 1980 fu compagno di Giacomo Agostini nella Formula Aurora britannica. Gli ultimi risultati sportivi di rilievo sono stati il terzo posto su Osella-BMW nella 6 Ore del Mugello nel 1980 e nella 1000 km di Monza del 1981.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *