Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Il “Memorial Vannucci” accende i motori Due super ospiti per immaginare il futuro

Imprenditoria e cultura del verde s’incontreranno questo sabato nel salotto del Nursery Campus di via Bonellina, per celebrare insieme il “Memorial Vannucci”, ventiduesimo appuntamento annuale nato in ricordo di Franca e Moreno Vannucci, tradizionale occasione per riflettere sull’attualità prendendo atto sì di una società che sta evolvendo, ma anche offrendo spunti per non restare semplici spettatori del cambiamento. Sarà un’edizione speciale con protagonisti l’architetto Stefano Boeri e lo storico numero uno della McLaren Ron Dennis. Chiamato “in cattedra” come ospite principe di questa edizione è l’architetto e urbanista Stefano Boeri, il padre dell’arcinoto Bosco verticale di Milano – due palazzi le cui facciate ospitano una varietà…

Imprenditoria e cultura del verde s’incontreranno questo sabato nel salotto del Nursery Campus di via Bonellina, per celebrare insieme il “Memorial Vannucci”, ventiduesimo appuntamento annuale nato in ricordo di Franca e Moreno Vannucci, tradizionale occasione per riflettere sull’attualità prendendo atto sì di una società che sta evolvendo, ma anche offrendo spunti per non restare semplici spettatori del cambiamento. Sarà un’edizione speciale con protagonisti l’architetto Stefano Boeri e lo storico numero uno della McLaren Ron Dennis.

Chiamato “in cattedra” come ospite principe di questa edizione è l’architetto e urbanista Stefano Boeri, il padre dell’arcinoto Bosco verticale di Milano – due palazzi le cui facciate ospitano una varietà eccezionale di alberi, arbusti ed essenze -, cittadino del mondo oltre che professionista di alta caratura e testimone del nostro tempo, tra i più autorevoli sulla scena internazionale. Torna dunque il “Memorial” dopo un’edizione 2020 necessariamente ridimensionata causa covid (allora fu ospite il professor Carlo Cottarelli in un focus su economia e spending review) non al massimo della sua convivialità neppure in questa edizione 2021 come coscienza impone in questo tempo sospeso, pur volendo mantenere fermo il fuoco sull’approfondimento e sull’attualità del tempo che viviamo.

Così accadrà nelle mani e nelle parole di Boeri, che offrirà alla platea una lettura dei tempi che viviamo, mantenendo l’attinenza al verde che contraddistingue l’appuntamento voluto e messo a punto da Vannino Vannucci. Curatore del Salone del mobile, l’appuntamento per eccellenza dedicato al design, presidente della Triennale di Milano, altra “macchina della cultura” di prestigio internazionale, Boeri regalerà a Pistoia uno sguardo globale sul verde e sulla dimensione urbana, incalzato come da tradizione dalle domande del giornalista Luca Telese. Lo stesso Boeri sarà insignito del Micco Città di Pistoia, uno dei tradizionali riconoscimenti che vengono assegnati durante il Memorial.

Ospite speciale sarà poi Ron Dennis, lo storico numero uno della McLaren. E’ stato presidente fino al 2009 e sotto la sua guida la scudeeria ha totalizzato ben dieci campionati del mondo di Formula Uno piloti e sette campionati costruttori. Nel 2014 era tornato come amministratore delegato per poi uscire definitivamente al termine della stagione 2016. Anche la sua presenza sarà l’occasione per parlare di mondo e futuro dopo questi terribili mesi segnati dalla pandemia e dai lockdown in tutto il mondo.

Il filo conduttore che lega Ron Dennis alla nostra città è, ovviamente, quello nato nel segno delle piante, a conferma della centralità di Pistoia nel mercato mondiale del verde. Una gradita conferma. L’imprenditore, ora impegnato nel sociale, vorrebbe regalare un parco alla sua città, Londra.

“Memorial” vuol dire premi e riconoscimenti assegnati a personalità del mondo dello sport, ma anche della società civile. Ecco dunque anche il premio giornalistico intitolato alla memoria di Giancarlo Innocenti, il premio Roberto Clagluna solitamente consegnato a un direttore di gara designato dal decano del fischietto Pierluigi Collina e il premio-borsa di studio dedicato alla memoria di Roberto Maltinti che andrà a Uniser, da dirottare su studenti meritevoli.

L’appuntamento con questo evento che segna in qualche modo un ritorno alla normalità pre-covid, o quasi, è per sabato mattina a partire dalle 10.

“Non ci siamo fermati nemmeno l’anno scorso – sottolinea Vannino Vannucci – ma quest’anno l’appuntamento assume un significato ancora più forte per una maggiore, ritrovata normalità. Ci saranno due grandi personaggi, due ospiti che, sono sicuro, renderanno la giornata molto interessante. Si tratta di due grandi assi, due star”.

l.m.

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *