Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Il mega yacht del futuro ha le sembianze di un cigno

Elegante come un cigno, possente – e sì, anche potenzialmente costoso – come pochi mega yacht al mondo. È un progetto che guarda al futuro strizzando l’occhio agli anni ’80, quello presentato proprio in questi giorni dal visionario designer viterbese Pierpaolo Lazzarini: il suo Avanguardia è un sogno a occhi aperti di lusso e tecnologia, pronto a trasformarsi in un vero e proprio cigno dei mari, con tanto di testa reclinabile che funge sia da torre di controllo sia da mini jet ausiliario. Per la gioia degli appassionati delle grandi saghe di robot in chiave manga.

© Lazzarini Design – Avanguardia

In particolare, questo mega yacht è stato pensato per montare un motore centrale Mtu Rolls-Royce, capace di raggiungere una velocità massima di 18 nodi. A questo, poi, si andrebbero ad aggiungere altri due motori elettrici, le speciali Jet Capsules progettate dallo stesso Lazzarini, utilizzabili per una navigazione più lenta o per spostare il motoscafo senza dover mettere in moto l’unità centrale. Ma, come si diceva, sono senza alcun dubbio le sembianze di cigno a rendere unico questo Avanguardia. Il collo, in particolare, è costituito da una gru a tre snodi con pompe elettro-idrauliche, ed è completamente reclinabile: durante la navigazione viene richiuso al centro dello yacht, ma può essere dispiegato all’occorrenza e portare la sua «testa» fino all’acqua. Già, la testa: un vero e proprio mini-jet ausiliario, che può andare ad aggiungere ulteriori 20 metri di lunghezza ai 137 dello yacht.

© Lazzarini Design – Avanguardia

Per il resto, a bordo troviamo servizi e stanze distribuite su 5 ponti, un garage, una piscina e due piste di atterraggio per elicotteri. Al momento l’Avanguardia è ancora un semplice progetto, ma come ha sottolineato lo stesso Lazzarini in un’intervista con Mashable, potrebbe essere adattato alle esigenze pratiche di costruzione senza dover stravolgere l’intera estetica. Basterebbe solo trovare il giusto cantiere navale a cui affidare l’impresa, oltre – ovviamente – a un appassionato di mega yacht disposto a investire nel progetto qualcosa come 500 milioni di dollari.

© Lazzarini Design – Avanguardia

LEGGI ANCHE: 

Yacht a noleggio, ecco i più belli del mondo

Lo yacht ideale esiste e al suo interno include perfino un mini sommergibile

Vacanze in barca, idee bellissime per quest’estate

Fonte: gqitalia.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *