Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Il Gruppo sportivo Termo è tornato in attività

Emozionato e orgoglioso, il sindaco Pierluigi Peracchini per primo prende la parola per presentare la rinascita del Gruppo Sportivo Termo La Spezia, società che dominò la scena del ciclismo dilettantistico italiano negli anni ‘70 e ‘80. “Rivedere la scritta – afferma – mi riporta indietro di 40 anni, mi fa ricordare la fortuna di correre in bicicletta con questa squadra, con grandi campioni che hanno fatto la storia di questo sport, sotto la guida di un’eccellenza come Graziano Battistini”. Da tempo, nel gruppo degli ex corridori locali si era sentito il bisogno di un’entità che potesse…

Emozionato e orgoglioso, il sindaco Pierluigi Peracchini per primo prende la parola per presentare la rinascita del Gruppo Sportivo Termo La Spezia, società che dominò la scena del ciclismo dilettantistico italiano negli anni ‘70 e ‘80. “Rivedere la scritta – afferma – mi riporta indietro di 40 anni, mi fa ricordare la fortuna di correre in bicicletta con questa squadra, con grandi campioni che hanno fatto la storia di questo sport, sotto la guida di un’eccellenza come Graziano Battistini”. Da tempo, nel gruppo degli ex corridori locali si era sentito il bisogno di un’entità che potesse ricordare, con l’organizzazione del Gran Premio di Apertura del Termo, quella bella realtà sportiva; nel contempo mancava in provincia una squadra nella categoria Esordienti. A Simone Mannelli, dirigente nazionale della Federazione ciclistica italiana, il merito dell’intuizione di unire le due cose. “Oneroso e difficile – spiega Mannelli – costruire una società, ma più difficile e importante ancora, trovare le persone giuste. In questo caso siamo stati fortunati”.

Il presidente del Gs Termo è Lorenzo Ferdeghini ex corridore professionista anch’egli passato nelle fila del Termo, vice presidente Vincenzino Stretti, soci rifondatori Diego Battistini, Paolo Bernardini, Pierluigi Bizzarri, Paolo Colò, Andrea Conti, Ernesto Corradi, Corrado Cozzani, Mariacristina Di Chiro, Fausto D’Imporzano, Sandro Lerici, Walter Lambertucci, Simone Mannelli, Federica Pecunia, Pierluigi Peracchini, Massimo Podenzana, Giancarlo Stretti e Fulvio Viaggi. Otto gli atleti tesserati nella categoria esordienti, ben tre di interesse nazionale; la sommatoria del punteggio dei corridori, rispetto la stagione passata, posizionerebbe il nuovo sodalizio come primo a livello nazionale. “La nascita di una società è importante – aggiunge l’assessore Lorenzo Brogi – , la rinascita lo è ancora di più. La bicicletta è una scuola di vita, ti fa imparare a stare con te stesso, a vincere paure e fatiche”.

Gli Esordienti strada saranno nelle mani del direttore sportivo Fausto D’Imporzano e di Fabrizio Cervia, con il genovese Matteo Gabelloni già campione italiano nel ciclocross, Federico Cozzani (proveniente dalla Tarros Junior) campione regionale Esordienti, terzo assoluto nella classifica nazionale; Leonardo Benassi (dal Casano), Eugenio Calcina, Emanuele Calabria e Danilo Albuja (dalla Tarros Junior) e Flavio Nicolini (dal Vc Carrara).

Per la formazione mtb, seguita da Massimo Rizzo, gli allievi Vittoria Rizzo (che ha partecipato al Campionato Europeo di specialità), Leonardo Martino e Sebastiano Piaggi, lo Juniores Gabriele Mazzoni e gli Esordienti Eugenio Calcina e Gioele Gianfranchi. L’attività agonistica per la formazione mtb ha già visto la partecipazione ad una manifestazione in Svizzera e nel Veneto, mentre per la strada l’esordio è previsto con la cronometro di Città di Castello di domenica, dopodiché la convocazione nel team Liguria, a fine agosto in Friuli, al Campionato Italiano su Pista.

Marco Magi

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *