Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Il capodanno che non c’è, per il secondo anno il covid ferma gli eventi: cosa si può fare e cosa no

Un capodanno libero dal coronavirus era nelle speranze di tutti, la variante omicron ha però cambiato le carte in tavola. Niente feste, concerti ed eventi in piazza perché gli assembramenti fanno ancora paura. Con i contagi che corrono a velocità lontane da ogni previsione e gli ospedali di nuovo alle prese con la conta dei ricoveri, i festeggiamenti saranno anche quest’anno necessariamente limitati. 

Già a metà dicembre, ai primi segnali di peggioramento del quadro pandemico, il Campidoglio ha annullato il concertone al Circo Massimo. La valle tra l’Aventino e il Palatino che da tradizione anima il brindisi di mezzanotte dei romani resterà vuota. E vuote resteranno anche le piazze minori, gli anni scorsi accese da eventi organizzati dai municipi e diffusi su tutto il territorio. Vuote e silenziose, se tutti rispetteranno l’ordinanza del sindaco Gualtieri che vieta i botti fino al 6 gennaio. 

Cosa si può fare a Roma

Rispetto al 2020 non ci sono però né coprifuoco né divieti di spostamenti dovuti a zone rosse o arancioni. Il Lazio è al momento ancora in zona bianca, anche se il passaggio in gialla dalla prossima settimana, se il trend dei contagi non dovesse cambiare, è dato altamente probabile. In attesa di eventuali cambi di colori, al momento si potrà scegliere di aspettare la mezzanotte cenando a casa tra amici e parenti, o si potrà uscire per un cenone al ristorante. Se la cena è al chiuso, ricordiamo che sarà possibile accedere solo con il green pass rafforzato, o super green pass, la certificazione verde ottenuta esclusivamente con l’attestata guarigione da covid o con la vaccinazione. 

In alternativa ai classici cenoni è possibile optare per spettacoli teatrali o concerti al chiuso. Aprirà ai visitatori il parco divertimenti Cinecittà World, dalle 18 in poi, accendendo i riflettori su oltre 40 attrazioni. E luci accese la notte del 31 dicembre anche all’auditorium Parco della musica, con due concerti d’autore: quello di Nicola Piovani che per l’occasione si racconterà in musica al pubblico e il gruppo PFM, Premiata Forneria Marconi che interpretarà i brani di Fabrizio De Andrè. Anche qui, in entrambi i casi e sempre laddove si tratta di attività al chiuso, sarà necessario esibire il super green pass (qui tutte le proposte per la notte del 31 dicembre). 

I trasporti il 31 dicembre

Non ci sono eventi ad animare le piazze romane ma l’offerta del servizio di trasporto pubblico locale si adegua comunque a esigenze straordinarie.Nella notte tra il 31 dicembre 2021 e il primo gennaio 2022, bus, metro, tram e ferrovie regionali, effettueranno servizio extra. Le linee A-B/B1-C saranno in servizio ininterrottamente con prolungamento orario sino alle ore 2.30 (ultime partenze dai capolinea). A questo link tutti i dettagli. 

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *