Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Hyundai i30 2020: la PROVA SU STRADA del restyling [FOTO]

La nuova Hyundai i30 è sbarcata in Italia. Il restyling del segmento C coreano è stato presentato lo scorso marzo, seppur in maniera solo virtuale per la pandemia, al Salone di Ginevra 2020. Ora arriva sulle strade di tutto il mondo, compreso il nostro Paese, dove per i prossimi tre weekend (10-11, 17-28 e 24-25 ottobre) sarà protagonista del porte aperte nelle concessionarie del marchio.

Pur trattandosi solo di un aggiornamento e non di una nuova generazione, la vettura coreana ha ricevuto numerose novità, sia dal punto di vista estetico che di contenuti. Abbiamo avuto l’occasione di metterci al volante in anteprima dell’edizione 2020, sulle strade nei dintorni di Milano: circa 35 chilometri, non molta strada, ma sufficiente per qualche prima indicazione.

Più cattiva e tecnologica

La vettura della casa coreana si è rinnovata esteticamente con i nuovi paraurti anteriore e posteriore, la griglia con motivo grafico 3D ed nuovi fari LED a V, per renderla un po’ più aggressiva. Inoltre, nella versione N-Line su cui abbiamo effettuato il test, sono presenti anche i nuovi cerchi in lega dedicati (17″ o 18″ a seconda del motore) e qualche ulteriore caratterizzazione più sportiva.

L’abitacolo si mostra molto più tecnologico, rispetto alla precedente versione: ci sono il nuovo cluster digitale da 7 pollici ed il più grande display touch da 10,25 pollici, ai quali si aggiungono tecnologia Bluelink e ricarica wireless dello smartphone. Presente, ovviamente, il sistema di navigazione, anche se qualche perplessità grafica sulle indicazioni ce l’ha lasciata. Il bagagliaio è nella media, con una capienza di 395 litri, che diventano 1301 abbattendo i sedili posteriori.

Anche il pacchetto di sicurezza è stato aggiornato sulla nuova i30 e include ora le nuove funzioni di guida assistita Hyundai SmartSense, tra cui Lane Following Assist (LFA), Rear Collision-avoidance Assist (RCA) e Blind-Spot Collision-Avoidance Assist (BCA). Inoltre, il sistema di frenata automatica di emergenza è stato migliorato ed è ora in grado di rilevare anche pedoni e ciclisti.

Come va la Hyundai i30 2020

Dopo aver parlato della parte estetica e tecnologica, entriamo nel vivo con le sensazioni di guida: la nostra prova l’abbiamo effettuata con la motorizzazione 1.0 benzina da 120 CV con tecnologia mild hybrid 48 V, cioè l’entry level della gamma. La nuova Hyundai i30 si è comportata bene nel breve tratto di strada, per di più tra campagna e strade statali, che abbiamo percorso. Fluida nelle modalità di guida Normal ed Eco, con uno scatto interessante quando si innesta la modalità Sport, grazie ad una risposta più veloce dell’acceleratore.

Buono l’isolamento dell’abitacolo dai rumori esterni, anche se non manca qualche fruscio in più quando si spinge un po’ il piede sull’acceleratore. Nel complesso di un generale comfort, mentre si è al volante, la nuova i30 sente un po’ le disconnessioni del terreno, quando affronta buche o i dossi. Lo sterzo è preciso, così come lo è il cambio manuale iMT a sei rapporti. Questa trasmissione scollega il motore dal cambio, quando viene rilasciato l’acceleratore, permettendo così di far veleggiare l’auto.

Questo incide sui consumi di carburante, così come ovviamente la presenza della tecnologia mild-hybrid: la casa coreana dichiara un consumo medio nel ciclo combinato (WLTP) compreso tra 5,2 e 6,0 litri ogni 100 chilometri. Nel nostro tragitto, il computer di bordo ci ha segnalato 6,7 l/100 km, ma è stato un percorso troppo breve e poco vario per poter dare un’informazione rilevante.

Allestimenti, motori e prezzi

La nuova Hyundai i30 è disponibile, per il mercato italiano, con gli allestimenti Prime ed N-Line. Il primo già ricco con fari full LED, Multimedia System, climatizzatore automatico, cerchi in lega da 16”, sensori di parcheggio anteriori e posteriori ed i sistemi di assistenza alla guida SmartSense. La versione N-Line, come dicevamo, aggiunge un tocco di sportività sia all’esterno che all’interno.

Le motorizzazioni disponibili sono, oltre al 1.0 T-GDI 120 con cui abbiamo effettuato la prova, il benzina 1.5 T-GDI da 160 CV ed il diesel 1.6 da 136 CV, quest’ultimo anche con cambio automatico 7DCT. Tutti i motori sono abbinati con la tecnologia mild-hybrid 48V.

I prezzi partono da 25.950 euro ed arrivano a 30.950 euro, ma sono presenti numerose promozioni e finanziamenti legati al lancio. Per chi desidera le versioni station wagon o fastback, presenti nella gamma, vanno aggiunti 1.000 euro al prezzo di listino. In attesa dell’arrivo della sportiva i30 N ad inizio 2021.

Fonte: motorionline.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *