Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Guardia Costiera sequestra 27 FAD illegali

Ieri la Guardia Costiera di Pantelleria ha sequestrato 27 FAD, Fishing Agregating Device. I dispositivi di concentrazione di pesci erano stati posizionati presumibilmente da pescatori non professionisti, nelle acque antistanti l’isola. Il tutto in violazione delle norme stabilite a livello europeo.

I FAD, cosiddetti cannizzi, costituiti da foglie di palma, numerose bottiglie e contenitori di varia forma e dimensioni oltre a sacchi di plastica, privi delle boe di segnalazione e della prevista marcatura, necessaria ad indentificare il motopesca d’appartenenza, rappresentano così non solo un pericolo per la sicurezza della navigazione ma anche una minaccia per l’ambiente marino in cui vengono illecitamente utilizzati.

La pesca professionale a circuizione con l’ausilio di questi sistemi può essere praticata esclusivamente dal 15 settembre al 31 dicembre. Ogni attrezzo deve riportare la marcatura e l’identificazione del M/P autorizzato così come previsto dal Reg. (CE) 404/2011. Inoltre dovrà essere predisposto con cime e galleggianti biodegradabili al fine di minimizzare l’impatto sull’ambiente

Nelle acque di giurisdizione italiana nell’anno in corso la Guardia Costiera ha recuperato e sequestrato più di 100 FAD illegali.

Tale attività, dunque, di contrasto alla pesca illegale, svolta dalla Guardia Costiera, è fondamentale per la salvaguardia dell’ecosistema marino, per il sostegno degli operatori del settore pesca che operano nella legalità e per la tutela del consumatore finale.

E.G.

Mostra di più

Fonte: lurlo.news

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *