Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Gruppo Renault: accordo con Punch Torino sui motori diesel – Quattroruote.it

Il gruppo Renault ha firmato un protocollo d’intesa vincolante con la Punch Torino, la ex filiale della General Motors specializzata in sistemi di propulsione ed elettronica di controllo, per avviare una collaborazione ad ampio spettro nel campo dei motori diesel. In particolare, l’intesa prevede, innanzitutto, che Punch possa acquistare, utilizzare e rivendere gli attuali e i futuri quattro cilindri diesel della Renault prodotti nello stabilimento normanno di Cléon. In tal caso, la partnership sarà inserita all’interno del progetto Horse, l’operazione di scorporo delle attività legate alle tecnologie tradizionali annunciata dai vertici della Losanga lo scorso novembre: gli ingegneri del costruttore transalpino continueranno a sviluppare motori a gasolio a basse emissioni per i veicoli commerciali leggeri, collaborando anche con i tecnici Punch.

Euro 7 e idrogeno. Inoltre, i due partner lavoreranno allo sviluppo delle varianti Euro 6 ed Euro 7 dei quattro cilindri diesel, la cui produzione è prevista a partire dal 2025. Infine, l’accordo prevede la possibilità di futura collaborazione in altri campi, tra cui i propulsori endotermici alimentati a idrogeno. “Siamo lieti di stringere una partnership con Punch Torino. È una prova concreta dell’importanza del Progetto Horse, che apre nuove opportunità di mercato”, afferma Gilles Le Borgne, direttore ingegneria del Gruppo Renault. “La condivisione delle competenze e degli investimenti è di fondamentale importanza per sviluppare motori a combustione a basse emissioni in grado di soddisfare le future normative europee e di fornire ai nostri clienti le migliori soluzioni della categoria, riducendo al tempo stesso l’impatto ambientale”. “La nostra storia come parte di un costruttore automobilistico ci ha sicuramente aiutato a conquistare la credibilità necessaria per instaurare questa collaborazione. Non vediamo l’ora di cogliere le opportunità offerte da una gamma di motori ancora più ampia”, aggiunge Pierpaolo Antonioli, chief technology officer del Gruppo Punch e ceo di Punch Torino.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *