Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Green pass rafforzato per dipendenti pubblici e no quarantena per contatti stretti vaccinati con tre dosi: le…

Regioni, Comitato tecnico scientifico e Consiglio dei ministri oggi valutano la nuova stretta per arginare la diffusione di Omicron

Green pass rafforzato per i lavoratori della pubblica amministrazione e niente quarantena per chi ha avuto un contatto stretto ma ha tre dosi di vaccino.

Sono queste le decisioni che potrebbero essere prese oggi dal governo dopo le richieste presentate dai governatori e il parere del comitato tecnico scientifico. Alle 16.30 è prevista la cabina di regia. La discussione all’interno dell’esecutivo riguarderà i dettagli del provvedimento e l’eventuale gradualità delle misure.

I presidenti delle Regioni avevano chiesto al governo la fine della quarantena per i vaccinati e green pass rafforzato per tutti i lavoratori. La mediazione potrebbe riguardare i dipendenti pubblici che subirebbero una restrizione e un allentamento per chi ha completato il ciclo vaccinale.

Quasi ottantamila nuovi contagi e 202 morti registrati il 28 dicembre hanno imposto un nuovo intervento, motivo per cui oggi, mercoledì 29 dicembre, si sta discutendo l’introduzione di nuove regole e obblighi per arginare l’ondata di Omicron.

Al termine dell’incontro iniziato in mattinata le Regioni hanno chiesto che «tutti i contatti non vaccinati» continuino a fare la quarantena e che i contatti vaccinati con terza dose (o con seconda da meno di quattro mesi) passino «dalla quarantena all’auto—sorveglianza», rivolgendosi al medico curante in caso di comparsa di sintomi (qui tutte le proposte, nel dettaglio).

«Non possiamo bloccare il Paese con le quarantene dei contatti di positivi. Il Covid è cambiato, la maggior parte della popolazione è vaccinata, dobbiamo rivedere anche le misure per affrontarlo», chiede il presidente della Liguria e vicepresidente della Conferenza Giovanni Toti.

Per questo i governatori hanno sollecitato il green pass rafforzato per tutti i lavoratori.

Alle 11.00 si è riunito il Comitato tecnico scientifico e nel pomeriggio ci sarà il Consiglio dei ministri, convocato con altro ordine del giorno, ma in cui si discuterà della nuova ondata pandemica.

29 dicembre 2021 (modifica il 29 dicembre 2021 | 15:44)

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *