Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Gp di Spagna, Bagnaia il più veloce nelle libere

Francesco Bagnaia in sella alla Ducati è stato il più veloce nella classifica combinata delle prime due sessioni di prove libere del gran premio di Spagna, classe Motogp, in programma domenica sul circuito di Jerez de la Frontera. Alle spalle del pilota italiano, i più veloci sono stati il leader della classifica mondiale Fabio Quartararo con la Yamaha, poi lo spagnolo Aleix Espargarò in sella all’Aprilia, quindi l’altro italiano Franco Morbidelli sulla Yamaha Petronas.

Ancora una giornata negativa per Valentino Rossi, con l’altra Petronas non è andato oltre il 21° tempo. Marc Marquez dopo un brillante avvio in mattinata con la sua Honda, è calato nella seconda sessione ed ha chiuso 16°, alle spalle di Luca Marini su Ducati.

Poco meglio ha fatto il campione del mondo in carica, lo spagnolo della Suzuki Joan Mir che nella classifica combinata si è fermato al 13° posto.

QUARTARARO: “Per prima cosa mi sento bene sulla moto e questo è importante. Abbiamo un ottimo passo, ma stiamo faticando con le gomme usate, cosa strana. L’anno scorso, quando le condizioni erano molto più calde, non ho avvertito calo sulla gomma posteriore. Oggi l’ho avvertito sia al mattino che al pomeriggio, quindi dobbiamo controllare cosa sta succedendo. Abbiamo già una idea chiara di cosa provare domani e penso che funzionerà. Mi trovo benissimo e ho una gran confidenza in moto”.

BAGNAIA: “Sono contento, su questa pista la Ducati storicamente non è mai andata troppo bene. L’anno scorso mi sono trovato bene, riuscivo ad essere veloce. Siamo ripartiti da lì. Stamattina non mi sono trovato bene, abbiamo subito dovuto fare qualche modifica. Ma oggi pomeriggio nonostante avessimo la dura dietro riuscivo ad essere abbastanza veloce, soprattutto nel secondo long run in cui abbiamo messo la media usata questa mattina sono riuscito a fare un bel tempo. Poi quando mi hanno dato il permesso per fare il time attack mi sono divertiti. Sono contento, con questa moto mi diverto proprio a fare il time attacck e mi viene abbastanza bene”.

Bagnaia ha evidenziato che “rispetto all’anno scorso ho molta più confidenza sul davanti, sono un pilota che predilige il feeling davanti, stamattina nonostante facesse molto freddo sono riuscito a fare il quarto tempo, mi sono trovato bene. Finalmente sto trovando serenità nel box – ha concluso il pilota della Ducati – Mi sono trovato molto bene con questo team, siamo tutti sereni e tranquilli. C’è un’aria fresca nel box che mi aiuta a esprimere i miei concetti e mi mette tranquillità nell’entrare in pista. Mi sembra di essere un po’ tornato al team Sky VR46”.

ROSSI: “Soffro sempre per la mancanza di grip al posteriore, dopo alcuni giri inizio a scivolare: abbiamo provato varie cose ma non sappiamo cosa fare per migliorare. È stata una giornata difficile, non sono veloce abbastanza, soprattutto sul giro secco, mentre nel passo va un pochino meglio. Mi hanno tolto un tempo per un passaggio sul verde, ma avrei guadagnato solo 3-4 posizioni, non molto. Dobbiamo trovare più grip, ma non abbiamo idea di come farcela. La situazione è abbastanza difficile, ho provato anche con due moto diverse, ma il feeling è simile, dobbiamo insistere. La soft va bene solo per 1-2 giri perché è troppo morbida, ma io soffro tanto anche con la media, anche se va leggermente meglio, e per la gara potremmo provare pure la hard. In carriera ho sofferto spesso per la mancanza di grip al posteriore, soprattutto negli ultimi anni, ma con queste soft la moto si muove davvero molto. In carriera io ho sempre preferito le gomme dure, ma le gomme sono queste e dobbiamo lavorare per trovare qualcosa: la situazione per il grip dietro è sempre critica”.

Fonte: raisport.rai.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *