Viva Italia

Informazione libera e indipendente

GP di Aragon: Rea vince anche la superpole race

Jonathan Rea (Kawasaki) vince anche la Superpole Race del Round Pirelli di Aragon che va in scena al MotorLand Aragon come seconda gara del Mondiale Superbike 202i e raggiunge cosi’ quota 101. Le difficili condizioni meteo e la scelta delle gomme hanno caratterizzato la gara. Redding parte benissimo e supera Rea alla prima curva anche se poi va largo. Il nordirlandese puo’ approfittarne. Nei primi due dei dieci giri in programma a lottare per il primo posto sono Redding, Rea e Lowes. Kawasaki punta sulle gomme intermedie: ottima scelta per avvantaggiarsi sugli avversari. Rea e Lowes allungano per andare a firmare una nuova doppietta KRT ad Aragon, sulla scia di quanto fatto ieri in Gara 1 e regalando cosi’ la vittoria numero 160 a Kawasaki nella storia del WorldSBK.

Per la prima volta la Casa di Akashi inizia la stagione con due doppiette consecutive. Al quarto giro si infiamma la lotta per il terzo posto che vede protagonista Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team). Il pilota a stelle e strisce va a prendersi l’ultimo posto sul podio superando Chaz Davies (Team GoEleven) all’ultima curva del quarto giro. Per lo statunitense si tratta del quarto podio nel WorldSBK raggiungendo cosi’ l’indimenticato Nicky Hayden. Rea in Gara 2 scattera’ dalla pole davanti a Lowes, Gerloff e Davies.

Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team) recupera diverse posizioni con la pista che si va asciugando e partira’ dalla quinta casella davanti all’ex compagno di box Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK). Alvaro Bautista (Team HRC) in Gara 2 prendera’ il via dalla settima casella davanti a Redding e al rookie giapponese Kohta Nozane (GRT Yamaha WorldSBK Team) che regala al suo Paese quel piazzamento in top ten che mancava dal 2019 a Misano in Gara 1 firmato da Yuki Takahashi. Tre ritiri in gara: Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) e’ caduto nel corso del primo giro. Non arriva al traguardo Samuele Cavalieri (TPR Team Pedercini Racing) mentre Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) rientra ai box nelle ultime fasi di gara.

Fonte: raisport.rai.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *