Viva Italia

Informazione libera e indipendente

GP del Brasile: pole position storica per Magnussen

Il GP del Brasile è uno di quelli che prevede la gara corta al sabato, per cui le qualifiche si svolgono di venerdì, con i piloti che sfidano il cronometro per stabilire la griglia della corsa sprint. Ormai i giochi per i titoli piloti e costruttori sono fatti, la Red Bull ha vinto tutto. Rimane la lotta per il secondo posto nei costruttori, dove la Ferrari è insidiata dalla Mercedes.

GP del Brasile: nel Q1 con la pioggia Norris è il più veloce davanti ad Hamilton e ad Alonso, rischiano le Ferrari

Nelle qualifiche del GP del Brasile si comincia con la gomma intermedia perché la pista è bagnata. Leclerc è il più veloce nelle fasi iniziali nonostante un sovrasterzo. Perez è quarto, mentre Norris si avvicina con la seconda posizione provvisoria. I tempi nel Q1 ovviamente sono in divenire, ma Leclerc continua a rimanere il riferimento. Sainz invece si avvicina conquistando il secondo tempo provvisorio. Scende in pista Verstappen e subito si mette in testa, ma viene scalzato dal talento infinito di Alonso. Gasly monta le slick e diventa osservato speciale. A 7 minuti e 40 secondi dal termine del Q1, Hamilton è il più veloce in pista. La pioggia aumenta ma Gasly ha scaldato le gomme slick rosse e diventa più rapido di Hamilton di quasi mezzo secondo. Quindi, in molti tornano ai box per mettere le slick, e Leclerc si lamenta via radio perché nella piazzola Ferrari le operazioni denotano dell’incertezza. La Ferrari rischia l’esclusione ma c’è ancora un 1 minuto e 44 secondi per fare il tempo. Sainz riesce a risalire in terza posizione provvisoria, mentre Leclerc si trova dietro Tsunoda che lo rallenta. Fortunatamente Leclerc risale al terzo posto provvisorio, ma in molti si stanno migliorando. Latifi, Zhou, Bottas, Tsunoda e Mick Schumacher rimangono esclusi dal Q2. Le Ferrari si salvano per poco, visto che chiudono la prima parte delle qualifiche in 12esima e 14esima posizione. Il più veloce è Norris davanti ad Hamilton e ad Alonso.

Q2: Verstappen anticipa le Ferrari di Sainz e Leclerc

Il Q2 del GP del Brasile di F1 vede le vetture entrare in pista con le gomme slick, ma la pioggia potrebbe tornare. Norris continua ad andare velocissimo in queste condizioni, ed è il riferimento davanti a Verstappen ed Alonso. Più indietro le Ferrari, che non brillano e non vanno oltre la sesta posizione provvisoria di Leclerc. Molto attardati Perez ed Hamilton, rispettivamente in 13esima e 14esima posizione provvisoria. Continua a viaggiare velocissimo Alonso che diventa il nuovo leader provvisorio. Quindi Verstappen si mette in cima alla lista dei tempi. Leclerc risale in terza posizione, e la pioggia aumenta in maniera importante. Rischiano di non passare il taglio le Mercedes, ma montano entrambe un treno di gomme nuove e risalgono in terza e quarta posizione. Mancano 3 minuti e Sainz deve fare un giro veloce per togliersi dalla decima posizione che è l’ultima utile per andare al Q3. Ci riesce e diventa momentaneamente secondo davanti a Leclerc. Albon, Gasly, Vettel, Ricciardo e Stroll sono gli esclusi dal Q3. Da segnalare la settima posizione di Magnussen.

Q3: a sorpresa la pole position è di un grande Magnussen

Nel Q3 del GP del Brasile Leclerc è l’unico ad uscire subito con gomma intermedia. Ma è una strategia fallimentare, e così deve rientrare dopo un giro folle. Intanto, Magnussen è in pole position provvisoria davanti a Versteppen e Russell. Lo stesso pilota della Mercedes esce di pista, finisce nella ghiaia, e viene esposta bandiera rossa. Si interrompono momentaneamente le qualifiche. Quando si riprende a girare piove in maniera costante, per cui le posizioni non cambiano e la classifica finale delle qualifiche vede in pole position Magnussen davanti a Verstappen, Russell, Norris, Sainz, Ocon, Alonso, Hamilton, Perez, e Leclerc. E’ una pole storica per la Haas che festeggia per un risultato straordinario! Il giro del danese con la pista umida è stato perfetto, per cui ha conquistato la prima casella per la griglia di domani sul campo.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *