Viva Italia

Informazione libera e indipendente

golf, Open d’Italia femminile torna a Margara

È la Regione europea dello sport 2022 e, per il secondo anno consecutivo, il Piemonte sarà anche la casa del Ladies Italian Open presented by Regione Piemonte. La cui 26esima edizione, inserita nel calendario del Ladies European Tour, il più importante circuito europeo femminile, si giocherà da giovedì 2 a sabato 4 giugno (con Pro-Am in programma mercoledì 1 giugno) al Golf Club Margara di Fubine Monferrato (Alessandria). Lì dove nel 2021 la competizione festeggiò un quarto di secolo (ritornando protagonista sette anni dopo l’ultima volta), le regine del golf continentale si contenderanno un montepremi di 200.000 euro. Uno show per tutti, dall’ingresso libero e gratuito (la competizione lo scorso anno andò in scena, causa Covid-19, a porte chiuse), in accordo con l’official advisor Infront. E che vedrà in gara anche 10 azzurre (contro le nove di 12 mesi fa), di cui quattro amateur. A difendere il titolo sarà invece la francese Lucie Malchirand. Ecco il Ladies Italian Open presented by Regione Piemonte, con 10 azzurre – Sarà un field di assoluto livello quello del Ladies Italian Open presented by Regione Piemonte che vedrà in campo anche dieci azzurre. Da Giulia Molinaro (che gioca sul LPGA Tour, nel 2021 s’è classificata terza in un Major al KPMG Women’s PGA Championship) a Virginia Elena Carta che un anno fa, proprio in questo torneo, ha fatto il debutto da professionista. Da Roberta Liti (settima e miglior italiana lo scorso anno) alla torinese Lucrezia Colombotto Rosso (che quest’anno al debutto nel 2022 ha vinto il Terre Blanche Ladies Open, sul LET Access e ha rappresentato, insieme alla Molinaro, l’Italia ai Giochi di Tokyo), da Erika De Martini a Martina Flori. Proette ma non solo. Perché al Golf Club Margara ci saranno pure quattro amateur: Benedetta Moresco (reduce dal brillante quarto posto all’Augusta National …

Fonte: quotidiano.net

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *