Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Gli Stati generali dello sport, idee e proposte per ripartire. Coinvolte 600 società


Da sinistra Cardullo, l’assessore Guccione e Giorgetti
Da sinistra Cardullo, l’assessore Guccione e Giorgetti

Un evento di grande valore per il mondo dello sport. Ecco la 1° edizione degli Stati generali delle società sportive, in programma sabato dalle ore 9 alle 13, al Tuscany Hall. L’iniziativa, promossa dal delegato provinciale del Coni Fabio Giorgetti, col patrocinio del Comune, vedrà la partecipazione di circa 600 società del territorio. In apertura il…

Un evento di grande valore per il mondo dello sport. Ecco la 1° edizione degli Stati generali delle società sportive, in programma sabato dalle ore 9 alle 13, al Tuscany Hall. L’iniziativa, promossa dal delegato provinciale del Coni Fabio Giorgetti, col patrocinio del Comune, vedrà la partecipazione di circa 600 società del territorio. In apertura il saluto del sindaco Nardella, del presidente del Coni Toscana Cardullo e del Governatore Giani. Presenti il presidente del Credito sportivo Abodi, l’ex ministro dello sport Lotti e interverrà, via web, il presidente del Coni Malagò. Gli Stati generali nascono dall’esigenza di dare voce e risposte concrete alle società sportive dilettantistiche e giovanili che, in questo periodo di pandemia, hanno rappresentato un presidio fondamentale per le famiglie ed i ragazzi. “Lo sport è un pilastro – sottolinea Giorgetti – insieme a famiglia e scuola, dell’educazione dei nostri ragazzi. La passione ha guidato i presidenti delle società, tutti i giorni, a tenere aperti i propri impianti anche nei periodi di grave pandemia. Bisogna combattere l’abbandono dell’attività sportiva. C’è bisogno di acquisire una dignità, un’autorevolezza, una voce unica. Bisogna gettare le basi di tematiche fondamentali e parleremo di finanziabilità, bandi comunali, impianti sportivi, riforma dello sport, utenze e tanto altro”.

Sull’argomento interviene l’assessore allo spGuccione: “Saranno coinvolte tutte le realtà sportive della Città metropolitana. Un incontro per discutere gli obiettivi e capire come sarà il dopo Covid. Dovremo lavorare insieme: Comuni, Regione, Governo e Coni. Le società non hanno solo bisogno di un aiuto economico, ma chiedono di capire in che direzione stiamo andando per ripartire, tutti insieme, verso lo sport del futuro”.

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *