Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Gli ecologisti all’attacco dei SUV in tutto il mondo

I SUV sono in pericolo, gli ecologisti stanno compiendo dei raid per mettere KO questi bestioni della strada. Lavoro di notte e colpiscono di nascosto, il loro bersaglio è soprattutto le gomme degli Sport Utility Vehicle ma anche delle berline di grossa cilindrata. Questi attivisti in nome dell’ecologia sono gli appartenenti a Tyre Extinguishers, il collettivo transnazionale che ha dichiarato guerra alle più grosse e – a detta loro – inquinanti.

Questi ecologisti non compiono azioni violente poiché nessuna ruota viene bucata o forata, ma viene solamente rese inutilizzabile tramite sgonfiatura agendo sulla valvola. In un suo articolo Bloomberg sostiene che il gruppo ha finora portato a termine oltre 6.500 azioni, mettendo a terra le ruote dei veicoli nemici del pianeta. 

Operazioni in tutto il mondo

Sono state segnalate delle azioni negli Usa e in Nuova Zelanda, così come in Canada ed Europa (Austria, Francia, Germania, Paesi Bassi, Svezia, Regno Unito). La modalità è sempre la medesima: prima di salire a bordo il proprietario dell’auto trova un volantino sotto il tergicristallo, su cui trova scritto: “Abbiamo sgonfiato uno o più dei tuoi pneumatici, non arrabbiarti e non prenderla sul personale: non sei tu il problema, è la tua macchina…”.

Gli ecologisti e i SUV

Sull’impatto che questi veicoli hanno sull’ambiente, per colpa del loro quantitativo di di CO2 immessa nell’aria, si possono notare i cambiamenti climatici. Secondo loro calcoli, se i SUV di tutto il pianeta fossero stati conteggiati come un’unica nazione, l’anno scorso si sarebbero classificati al sesto posto nel mondo per emissioni, con oltre 900 milioni di tonnellate di CO2.

Gli attivisti di Tyre Extinguishers agiscono attraverso 50 gruppi in tutto il mondo, fornendo informazioni sui Suv maggiormente inquinanti, video su come sgonfiare le gomme e il volantino “È la tua auto” scritto in dieci lingue. L’obiettivo è arrivare a vietare l’uso di queste auto nelle aree urbane, innalzare le tasse per il loro possesso e con esse finanziare massicci investimenti nel trasporto pubblico.

Fonte: motori.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *