Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Gli atleti più veloci di ogni sport: dopo Bolt non c’è Mbappé

di Marco Bonarrigo

Confrontando le velocità di punta e quella media di sette discipline emergono diverse sorprese: dopo Bolt c’è un giocatore di rugby, Johnny May. Tra i calciatori Mbappé che al Mondiale ha toccato i 35,19 km/h è superato da Sulemana e Hakimi. Veloci anche nel cricket

La prestazione di Kamaldeen Sulemana ai Mondiali di calcio in Qatar non è stata memorabile: il ghanese si è alzato dalla panchina per 16 minuti in tutto durante due delle tre partite disputate dalla sua Nazionale prima dell’eliminazione nel gruppo H. Ma il 20enne del Rennes resterà nella storia della rassegna per aver toccato la più alta velocità di punta in partita, 35,69 km l’ora ovvero 0,4 km/h più di Achraf Hakimi (il titolare più rapido) e 0,5 meglio di Kylian Mbappé (35,19 km/h), considerato il re dello sprint calcistico contemporaneo, il Bolt del pallone. Sulle prestazioni velocistiche dei calciatori e dei campioni di altri sport si favoleggia da anni, oggi grazie a sistemi di tracking multicamera che catturano ogni movimento e a software di analisi come Mediacoach i dati sono finalmente oggettivi e per molti versi sorprendenti.

Il primo elemento di spicco è che ogni paragone con Usain Bolt (ma anche con uno sprinter di livello internazionale) non ha senso. In occasione del suo record del mondo sui 100 metri (9”58) il giamaicano toccò i 44,7 km/h di punta sviluppando 37,58 di media che su una distanza così lunga nessun altro essere umano può raggiungere. Ciò non toglie che i calciatori corrano molto forte. È giocando in Ligue1 con il suo Psg contro il Monaco lo scorso aprile che Mbappé ha fatto registrare la sua punta più alta — 37,8 km/h — in condizioni pressoché ideali per esprimere la massima velocità ovvero durante una volata «libera» di 40 metri dove ha frenato, controllato e appoggiato la palla in rete a soli tre metri alla porta.

Un studio sulla stagione 2017-18 della Liga spagnola (475 atleti esaminati) dimostra come il 53% dei giocatori abbia espresso velocità di punta tra 32 e 34 km/h, una decina tra 34 e 35 mentre soltanto in tre (lo 0,6% del totale, tutti attaccanti) abbiano superato i 35 km/h, un limite di eccellenza assoluta. Nell’arco di un match, gli atleti di alto livello percorrono a velocità di sprint (29/33 km/h) tra i 250 e i 500 metri complessivi su distanze totali di 6/10 chilometri con singole volate che raramente si sviluppano oltre 20/25 metri. Anche su questo fronte Mbappé è leader: lui percorre circa 11 chilometri a match per il 50% al passo, come un leone a caccia della preda. Nel club di quelli che superano i 36 km/h ci sono Rudiger, Dembelé, Traore, Haaland, Lukaku e Nunez.

I calciatori non sono gli atleti più rapidi fuori da una pista di atletica. Nel football americano i test sulla velocità sono discriminanti per l’ingaggio in un grande team della Nfl. Jonathan Taylor, running back degli Indianapolis Colt, nella scorsa stagione ha sfiorato i 36 km/h ma con addosso 6 chili di protezioni mentre John Ross dei New York Giants ha un proiezione di 11” netti sui 100, con casco e spalliera.

Altro fronte, il rugby. James Jonny May, ala del Leicester e dell’Inghilterra è, a dispetto dei 94 chili, tra i più veloci in assoluto sfiorando i 37 di punta mentre i sudafricani Bryan Habana (92 chili) e Cheslin Kolbe (peso piuma con i suoi 75 chili) sono stati cronometrati in 10”60 e 10”70 su una pista in tartan, tempo difficilmente raggiungibile in altri sport.

I giganti della Nba esprimono livelli di velocità sorprendenti sia nei classici test sui 75 piedi (22,86 metri) effettuati durante i Draft sia in partita. I 3”07 del lariano Gabriele Procida all’ultima Draft Combine non lo collocano lontano dal «muro» esclusivo dei 3” e dal leader assoluto di velocità nel basket contemporaneo, Derrick Rose. Sei stagioni fa, quando venne eletto Mvp, Russell Westbrook raggiunse i 34,7 km/h in partita: la sua capacità di decelerare rapidamente e coordinare un passaggio o un tiro ha (o aveva) pochi eguali.

Per quanto possa sembrare curioso, corrono veloce su brevi distanze anche gli assi di due altri sport molto popolari. Virat Kohli, leggenda indiana del cricket, raggiunge i 33 km/h, velocità simile a quella che tengono i migliori giocatori di baseball lungo i 27 metri che separano tra loro le basi.

16 gennaio 2023 (modifica il 16 gennaio 2023 | 07:22)

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *