Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Gli ambulanti del settore extralimentare montano i banchi per protesta e bloccano corso Orbassano

TORINO. «Siamo al lastrico. Siamo stufi. Questo è il nostro unico lavoro, senza ristori e riaperture come facciamo?». Gli ambulanti del settore extralimentare, bloccati dalla zona rossa, montano i banchi per protesta. È successo questa mattina nei maggiori mercati di Torino. Decine di mercatali che vendono abbigliamento, borse, detersivi e altri beni non alimentari si sono piazzati nella loro postazione, esponendo la merce senza venderla assieme a dei cartelli. 

Gli ambulanti del settore extralimentare montano i banchi per protesta e bloccano corso Orbassano

I messaggi
“Siamo invisibili”, “Abbiamo bisogno di lavorare in sicurezza”, “Basta aperture a singhiozzo” sono alcuni dei messaggi scritti con un pennarello dai manifestanti. Gli ambulanti chiedono di poter riaprire in sicurezza o quantomeno di ricevere dei sostegni adeguati: «Stiamo continuando a pagare le tasse e non abbiamo entrate – denuncia Fiorio Rienzo dal mercato di corso Racconigi – Ci stanno usando come scudo per le chiusure. Questa è la nostra unica attività, abbiamo bisogno di vivere. Siamo all’aperto e distanziati: perché il governo non ci fa piazzare i banchi?».  

Gli ambulanti del settore extralimentare montano i banchi per protesta e bloccano corso Orbassano

Al mercato di Santa Rita agli ambulanti del settore extralimentare si sono uniti i negozianti delle vie limitrofe e insieme hanno deciso di bloccare l’incrocio tra corso Sebastopoli angolo corso Orbassano: «Siamo qui per chiedere di lavorare. È un nostro diritto. I numeri mostrano che non siamo degli untori come invece vogliono far credere – dice Massimo Verra, presidente degli ambulanti di Santa Rita – I ristori non bastano. Come in passato siamo pronti a riaprire in sicurezza con i distanziamenti e le mascherine». Durante il presidio è intervenuto anche l’assessore al Commercio di Torino Alberto Sacco, che ha espresso solidarietà ai manifestanti: «Siamo con voi. Stiamo facendo delle richieste a Roma per risolvere questa situazione».  

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *