Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Giro della Toscana torna il grande sport

di Antonio Mannori Eccolo il Piazzone come viene definita dai pontederesi piazza Martiri della Libertà, pronto ad accogliere il Giro della Toscana che apre oggi a Pontedera, la “Due Giorni della Valdera”. Ma tutto sarà un po’ diverso come avviene con le manifestazioni ciclistiche di questi tempi. Niente assembramenti, niente sportivi a stretto contatto con gli atleti, ne tantomeno avvicinarsi come una volta ai pullman delle squadre. Il quartiere di ritrovo diviso in…

di Antonio Mannori

Eccolo il Piazzone come viene definita dai pontederesi piazza Martiri della Libertà, pronto ad accogliere il Giro della Toscana che apre oggi a Pontedera, la “Due Giorni della Valdera”. Ma tutto sarà un po’ diverso come avviene con le manifestazioni ciclistiche di questi tempi. Niente assembramenti, niente sportivi a stretto contatto con gli atleti, ne tantomeno avvicinarsi come una volta ai pullman delle squadre. Il quartiere di ritrovo diviso in zone, nel rispetto delle regole, delle direttive e dei protocolli anti Covid 19 relative alle manifestazioni di gruppo, indossando la mascherina. Ma non mancheranno, ne siamo certi, gli sportivi al di là delle transenne, per seguire le varie operazioni e la presentazione delle squadre (22 al via per 152 corridori) che ci sarà regolarmente prima della partenza ufficiosa dal centro di Pontedera poco prima delle 10,30. Ci sarà da raggiungere via dell’Industria per la partenza ufficiale prevista alle 10,30. Naturalmente anche in zona arrivo ci saranno accorgimenti particolari per rispettare i protocolli. Il Giro della Toscana che la città di Pontedera ha ormai adottato ricorda Alfredo Martini, inimitabile personaggio del ciclismo mondiale al cui nome è abbinata una speciale Challenge che tiene conto dei risultati conseguiti in questa due giorni che nonostante regole, e protocolli, richiamerà gli sportivi e gli appassionati di ciclismo.

A seguire questa classica gli esponenti del Comune, che ha collaborato attivamente all’organizzazione ad iniziare dal sindaco Matteo Franconi, e qui vogliamo ricordare anche l’apporto della Juventus Lari e quello che sarà garantito dalle forze dell’ordine, dalle varie Associazioni, dai volontari lungo il tracciato della corsa e nella zona di ritrovo e partenza, oltre all’arrivo.

Il percorso: E’ una delle novità di quest’anno privo delle scalate al Monte Serra, anche se non mancheranno le difficoltà lungo le strade della Valdera. E’ previsto un lungo tratto in linea di Km 103,900 che tocca Ponsacco, Chianni, La Sterza, Lajatico, Capannoli, Palaia, Peccioli con passaggio dal traguardo di Viale A. De Gasperi, per affrontare i restanti 79 km transitando ancora da Ponsacco, S.Pietro Belvedere, Palaia e due volte da Peccioli, con un percorso frastagliato di salite e saliscendi. L’arrivo è previsto tra le 14,50 e le 15,20, con diretta su RaiSport a partire dalle 13,45.

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *