Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Giovanni Maspero, arrestato il titolare del ristorante stellato «I Tigli in Theoria» a Como: evasione fiscale…

di Anna Campaniello

Operazione della Guardia di Finanza a Como, Giovanni Maspero ai domiciliari per bancarotta fraudolenta e frode fiscale. «Sistematico inadempimento, già a partire dal 2012, delle obbligazioni tributarie e previdenziali»

Evasione fiscale da 107 milioni di euro, bancarotta fraudolenta per distrazione e frode fiscale. La guardia di finanza di Como ha eseguito mercoledì mattina un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Giovanni Maspero, titolare del ristorante stellato di Como «I Tigli in Theoria». L’imprenditore è agli arresti domiciliari. L’indagine sfociata nell’arresto è stata condotta dai militari del nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Como.

Il debito con il Fisco

In vent’anni, secondo l’accusa l’imprenditore avrebbe accumulato un debito con il Fisco di 107 milioni di euro. Le fiamme gialle stanno eseguendo anche il sequestro preventivo finalizzato alla confisca, di beni riconducibili all’indagato per un valore pari alla somma che avrebbe sottratto allo Stato. La finanza avrebbe accertato «un sistematico inadempimento, già a partire dal 2012, delle obbligazioni tributarie e previdenziali». Nell’indagine sono coinvolte più società, tutte riconducibili all’imprenditore. Il ristoratore, secondo l’accusa, non pagava le tasse e chiedeva poi la rateizzazione del debito. Saldava poi solo le prime rate con le successive evasioni, accumulando un debito sempre maggiore con il Fisco.

Le tasse mancate

Per le fiamme gialle, l’indagato avrebbe inoltre distratto le somme a disposizione per il mancato pagamento delle tasse. Almeno 17,6 milioni di euro, in base a quanto accertato dalle fiamme gialle, sarebbero stati girati «in favore proprio o di altre società riconducibili all’indagato, con la susseguente sistematica falsificazione dei bilanci d’esercizio attribuendo mendacemente alle somme distratte la natura di inesistenti crediti finanziari». Almeno 13 milioni sarebbero finiti nelle tasche del ristoratore «attraverso una serie di bonifici privi di titoli giustificativi disposti in favore dell’indagato» e le restanti somme contestate tramite bonifici a dieci società riconducibili all’indagato.

I Tigli in Theoria

Il ristorante «I Tigli in Theoria», nel centro storico di Como, in via Bianchi Giovini, è all’interno del «Palazzetto del Vescovo», un edificio storico del capoluogo lariano che fu costruito come pertinenza della casa vescovile nel 1400. La cucina del ristorante ha ottenuto una stella Michelin.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta
cliccare qui.

27 aprile 2022 (modifica il 27 aprile 2022 | 12:15)

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *