Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Giornata mondiale dell’ambiente consigli e buone abitudini

Dal 1974 ogni 5 giugno si celebra la Giornata mondiale dell’ambiente, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per una rinnovata attenzione verso il nostro pianeta che possa ispirare un cambiamento collettivo. Il tema della 47esima edizione, che darà anche il via al Decennio delle Nazioni Unite, è il ripristino dell’ecosistema, goal da raggiungere entro il 2030.

Il manifesto di questa giornata è: “Questo è il nostro momento. Non possiamo tornare indietro nel tempo. Ma possiamo coltivare alberi, rendere più verdi le nostre città, rinaturalizzare i nostri giardini, cambiare la nostra dieta e pulire i fiumi e le coste. Siamo la generazione che può fare pace con la natura. Diventiamo attivi, non ansiosi. Siamo audaci, non timidi. #GenerationRestoration”. Una sfida globale che coinvolge dai governi alle aziende, fino ai cittadini. Cosa possiamo fare quindi, nel nostro piccolo, per l’ambiente? Tantissime sono le idee se si parla di moda, lifestyle e beauty, accorgimenti a cui possiamo ricorrere rimanendo (e anzi diventando) di assoluta tendenza, immaginando un futuro più green.

giornata mondiale ambiente

Mercato vintage

Getty Images

Moda: compra vintage

La nuova vera moda degli ultimi anni è quella di comprare vintage. Che sia online o nei nostri negozietti di fiducia, o perché no al mercato rionale, l’usato è la tendenza in ascesa per Millenial e Gen Z. Comprando vintage, non solo si fa bene all’ambiente, evitando il fast fashion e optando invece per capi duraturi che invece di finire nel cestino acquisiscono una nuova vita, ma anche al portafoglio. In questo modo si possono comprare capi e accessori di lusso a un prezzo molto inferiore rispetto a quello originale.

Come abbiamo raccontato nella nostra inchiesta sul vintage online: “Che lo si chiami vintage, pre loved o pre owned, secondo le stime di Boston Consulting l’usato griffato sul web vale oggi 40 miliardi di dollari, e si prevede frutterà agli hub più noti un incremento dei profitti fino al 100 per cento annuo entro i prossimi cinque anni. Entro 10, poi, i suoi fatturati potrebbero addirittura superare quelli del fast fashion. Siti come Vestiaire Collective, Depop, Rebag, The RealReal, Re-See e Byronesque”. Insomma, un fenomeno in ascesa a cui vale la pena dare una chance, scambiando vestiti con amici, pescando dall’armadio della nonna, cercando l’abito perfetto sulle app o online. Tante alternative per una moda unica e sostenibile.

giornata mondiale ambiente

Borraccia

Unsplash

Beauty: prenditi cura di te in modo sostenibile

Anche per quanto riguarda le abitudini beauty, acquistare e consumare in maniera consapevole è un must assoluto. Per questo avevamo raccolto per voi alcuni marchi di bellezza sostenibili (l’elenco completo qui). E non pensate che scovare questi prodotti sia complesso, anzi, si possono trovare anche tra gli scaffali del supermercato com’è per esempio per i prodotti del brand tedesco Lavera. Vegano, biologico e low cost, Lavera propone una gamma completa di prodotti per la skincare, la cura del corpo e dei capelli, make-up e l’igiene orale.

D’altra parte la cura di sé non passa solo attraverso prodotti di bellezza ma anche, e soprattutto ora che arriva l’estate, attraverso un’alimentazione sana e un’idratazione profonda. Ad aiutare in questa mission possible ci sono iniziative come quelle di Waterdrop, che con una linea di borracce e bevande sostenibili. Il trucco? Capsule pensate per sciogliersi rapidamente in acqua (fredda o calda) aggiungendo preziose vitamine e il sapore di estratti naturali, in bottiglie studiate per ridurre sensibilmente l’impiego di plastica. Diciamo addio alle bottiglie usa e getta e benvenuto al trend delle borracce.

giornata mondiale ambiente

L’Oasi di Orbetello

Getty Images

Lifestyle: fai un viaggio green

In occasione della 47esima Giornata mondiale dell’ambiente, ci sono diverse iniziative a cui possiamo aderire. Per quanto riguarda il lifestyle e viaggi, non c’è idea migliore di trascorrere un weekend alla scoperta delle oasi naturali Wwf, che aprono le porte ai turisti in occasione di questa importante ricorrenza. Potremo quindi andare sul sito dell’ente dove troveremo una mappa dedicata alle oasi da riscoprire, e da cui sarà possibile prenotarsi per visitare questi santuari naturali e osservare da vicino flora e fauna protette, capendone a pieno il valore. Tanti i punti d’interesse, in tutta Italia: dal Trentino alla Sicilia, passando per l’Abruzzo c’è un’oasi per tutti. In quella di Valpredina, nel bergamasco, si va alla scoperta del bosco e delle specie selvatiche che vivono tranquillamente in esso; nell’oasi Wwf della laguna di Orbetello la protagonista è la rondine di mare, salvata dall’estinzione in un paesaggio del tutto suggestivo.

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io

Fonte: elle.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *