Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Garavaglia contro Speranza: “Nell’ordinanza sullo sci è mancato il rispetto dei lavoratori”

Garavaglia contro Speranza. Ovvero ministri conto: quello del Turismo contro quello della Salute. Il nodo è la stagione invarnale di sci e la chiusura degli impianti di risalita. «Nell’ordinanza del ministro Speranza sullo sci è mancato il rispetto per i lavoratori della montagna. Per l’Italia serve un modello buono, come quello del Veneto, spiega il neo ministro della Lega Massimo Garavaglia, in collegamento con l’emittente tv Telenuovo: «Non entro nel merito del metodo – ha aggiunto – ma non può funzionare così. Invece del bonus monopattino, parliamo di incentivi per chi lavora in montagna. Non si deve parlare di turismo, ma di industria del turismo», ha concluso Garavaglia, precisando che «il ministero del Turismo è stata una richiesta esplicita di Salvini. Soddisfatti che Draghi l’abbia accolta». C’è stato un danno per una scelta del governo – spiega Garavaglia – «e i danni vanno indennizati. Era importante capire l’entità di questo danno e avere suggerimenti concreti per poter dare una risposta concreta subito già nel prossimo decreto». «Le risposte devono già essere nel testo del decreto Ristori quinques e non in sede di conversione con emendamenti altrimenti si perde altro tempo». Sul tema dei ristori interviene anche il segretario del Pd, Nicola Zingaretti: «Il danno per l’economia della montagna è immenso, il governo si adoperi per gli indennizzi subito».

Il presidente Cirio: “Draghi dimostri di cambiare musica, ristori subito alle stazioni sciistiche”

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *