Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Furto al rimessaggio Spariti tre motori

Entrati nell’ex Idroscalo, i ladri hanno tagliato un lucchetto  Hanno agito indisturbati per un’ora servendosi di un furgone

Ivana Agostini

orbetello. Hanno tagliato il lucchetto e sono entrati dentro il rimessaggio di barche dell’Amo, l’Associazione motonautica Orbetello e hanno portato via tre motori marini per un valore compreso fra 25 e 30mila euro. Tutto è successo nella notte fra domenica e lunedì.

I ladri, approfittando del coprifuoco che costringe tutti a rientrare alle 23 nelle propri abitazioni, sono entrati nell’ex Idroscalo, dove c’è il rimessaggio e hanno messo a segno il colpo. «Secondo una prima ricostruzione – spiega il presidente dell’associazione motonautica Marco Cesarini – hanno parcheggiato il furgone sotto la pianta che si trova a poca distanza da qui, quasi davanti all’ingresso dei Canottieri di Orbetello. Sono andati nel retro del rimessaggio e hanno tagliato il lucchetto che si trova al cancello. Così sono entrati dentro, hanno controllato le imbarcazioni e poi hanno scelto quali motori portare via. Ovviamente si sono appropriati di quelli più nuovi».

Fra i motori portati via c’è anche quello della barca di Cesarini che nei prossimi giorni sarebbe stata messa a mare. «Dopo aver tagliato tutti i fili dei motori – aggiunge Cesarini – hanno portato dentro il furgone, hanno spostato un carrello per le barche, hanno parcheggiato il mezzo e hanno caricato i motori. Il tutto è durato circa un’ora».

Del furto si sono accorti il mattino dopo. La prima persona che è arrivata sul posto ha trovato il lucchetto segato e dopo un rapido giro all’interno dello spazio dove sono collocate le imbarcazioni ha visto che mancavano tre motori. «Abbiamo comunicato l’accaduto ai carabinieri che sono subito arrivati per fare accertamenti – continua il presidente di Amo – e adesso sono partite le indagini per trovare i colpevoli».

Su ogni via d’uscita, a Orbetello, sono posizionate le telecamere che quindi potrebbero essere utili a individuare i colpevoli del furto. «Abbiamo fatto denuncia – spiega il presidente – e vogliamo che i cittadini sappiano cosa è successo perché possano fare attenzione ma anche per mettere guardia i gestori di strutture come le nostre. Mi risulta – aggiunge – che anche a Fonteblanda, nelle scorse settimane, ci siano stati dei furti di motori».

È la prima volta che l’Amo subisce dei furti ma altri rimessaggi, anche in passato, sono stati visitati dai ladri che si sono portati via refurtive di valore importante. «Siamo davvero dispiaciuti – conclude – Io non mi arrendo e metterò la mia barca in mare lo stesso». –

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: iltirreno.gelocal.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *