Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Funivia Mottarone, la zia: “Un’altra tragedia per Eitan”


Aya Biran
Aya Biran

Pavia, 12 settembre 2021 – “Ieri è avvenuto un evento gravissimo, un’altra tragedia per Eitan”. A parlare Aya Biran, la zia dell’unico sopravvissuto della tragedia del Mottarone. “Il nonno materno, Shmuel Peleg è venuto a prenderlo alle 11,30 – ha raccontato -. Aveva lasciato l’auto parcheggiata in una via laterale. Eitan è uscito con gli abiti estivi dicendo alle mie bambine che sarebbe tornato con un regalo per loro perché sarebbe andato in un negozio di giocattoli. Invece alle 18,30 com’era concordato non è tornato. Ho aspettato circa mezz’ora prima di mandare un messaggio rimasto senza risposta e poi ho iniziato a chiamare. Finalmente ho ricevuto un messaggio dai Peleg: “Eitan è finalmente a casa e sta bene”. In realtà a casa non c’era e ho sporto denuncia in questura”. Domani il bambino, che ha iniziato l’inserimento, avrebbe dovuto presentarsi per frequentare il primo anno della primaria. “Eitan si stava fortunatamente riprendendo – – ha aggiunto la zia -ma deve ancora seguire un percorso fisioterapico e psicologico. Avevamo già delle visite di controllo programmate a Torino e a Pavia. Come faranno i colleghi medici israeliani a occuparsi del bambino senza avere le sue cartelle cliniche”.

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *