Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Freccia Vallone donne, ancora festa italiana con Marta Cavalli

Il ciclismo femminile azzurro domina ancora dopo il trionfo di Elisa Longo Borghini alla Roubaix: in cima al Muro di Huy trionfa la cremonese già regina dell’Amstel

Ancora Italia, sempre Italia se si parla di ciclismo femminile. Mentre gli uomini sono in difficoltà, dalla Freccia Vallone è arrivato un altro grande successo delle nostre ragazze. Appena 4 giorni dopo la Parigi-Roubaix vinta da Elisa Longo Borghini, è stato il turno di Marta Cavalli che aveva già trionfato nell’Amstel Gold Race. La 24enne cremonese della Fdj nel tradizionale finale sul Muro di Huy, 1300 metri con pendenze anche oltre il 20 per cento, ha mostrato una intelligenza tattica sopraffina perché ha seguito come un’ombra una delle favorite, l’olandese Annemiek Van Vleuten che aveva tentato l’azione, e poi l’ha superata negli ultimi metri con l’altra olandese Vollering terza a 10” ed Elisa Longo Borghini sesta. Una primavera davvero magica a cui ha dato idealmente il via la campionessa del mondo Elisa Balsamo, capace del tris tra Trofeo Binda a Cittiglio, De Panne e Gand-Wevelgem. Poi l’Amstel Gold Race di Marta Cavalli, la Parigi-Roubaix di Elisa Longo Borghini e ora appunto la Freccia Vallone – che non parlava italiano da vent’anni, dal tris servito da Fabiana Luperini – sempre della Cavalli. In attesa della Liegi di domenica, si può già dire che in questo momento l’Italia delle donne sta dominando il mondo.

parla Marta

—  

Queste le prime parole di Marta: “Non pensavo di avere queste gambe – ha ammesso la Cavalli, che alla Roubaix era stata quinta -. L’attacco della Van Vleuten era stato impressionante, per me è una emozione magnifica, forse la più grande perché averla battuta vale tantissimo. Questo Muro è difficilissimo, pendenze molto dure anche se non è troppo lungo. Io ho aspettato a ruota sua, sapevo che nel finale spianava un filo… e sono riuscita a fare la differenza. Fantastico”.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *