Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Francesca Fialdini: «Dopo Priscilla ospito Amanda Lear. Odio i pregiudizi»

di Maria Volpe

La conduttrice di «A ruota libera» da domenica su Rai1 alle 17.15 insiste sul tema della sessualità libera, e della famiglia moderna . «Che tristezza i politici su Tik Tok»

Francesca Fialdini torna con il suo programma la domenica pomeriggio, dopo Mara Venier, ma decisamente con uno stile diverso (né meglio né peggio, beninteso). “A ruota libera” (domenica, Rai1, ore 17.15) non è certo un titolo a caso. “Non mi faccio guidare dalle aspettative – spiega la giornalista -, voglio rompere gli schemi e mettere in discussione i pregiudizi, per arrivare alla libertà e alla felicità delle persone. Faccio un esempio: la scorsa edizione ho voluto ospite Priscilla, la Drag Queen più famosa nel mondo che non aveva mai messo piede in Rai soprattutto la domenica pomeriggio su Rai1 in un programma per famiglie. Ha portato la sua vivacità, i suoi colori e ha avuto un successo strepitoso, tanto che è tornata più volte. E i vari ospiti con cui la abbiamo fatta “giocare” e cantare, si sono molto divertiti. Priscilla ha usato la sua autoironia ed è diventata un cult, perfino invitata al Festival di giornalismo di Perugia. Questo per me significa sdoganare un modo di essere e dare voce a tutti. Perchè Rai1 dovrebbe essere la casa di tutti, dove tutte le posizioni vengono rappresentate e ascoltate, dove trovano posto tutte le sensibilità senza barriere ideologiche, morali o culturali”.

Fialdini ha le idee chiare anche su temi come la famiglia, la sessualità. “Sulla sessualità un po’ di chiusura c’è, è ancora qualcosa che fa paura. Invece noi dobbiamo riconciliarci subito con tutto questo. Penso alla disforia di genere e di identità, un tema centrale per le nuove generazioni. Le fratture generazionali stanno diventando grandissime. Dobbiamo incontrarli e capirli; essere inclusivi e accoglienti. Il primo ospite di domenica, Amanda Lear, va proprio in questa direzione”. Un altro tema che sta a cuore a Francesca è la famiglia con la nuova accezione di oggi, ovvero una famiglia aperta, nuova moderna “non necessariamente quella tradizionale. Mi sembra un modo per fotografare la realtà. La tv pubblica deve conciliare e includere”. Insomma pare chiaro che per Fialdini l’intrattenimento deve essere strettamente legato all’attualità.

“I diritti civili hanno un ruolo primario – sottolinea – e non si possono dimenticare neppure durante lo show”. E poi il tema dei social, dei giovani non capiti. “I politici che si buttano su Tik Tok come avessero 20 anni non mi piacciono, è una invasione di campo. Non basta entrare nella cameretta del figlio per parlare col figlio, ti devi sporcare le mani. Non basta usare Tik Tok per capire i ragazzi, dobbiamo offrire opportunità anche in termini relazionali. I disagi che hanno i nostri figli sono fratture che vanno curate, se no ci perdiamo per strada la parte migliore del nostro paese”.

16 settembre 2022 (modifica il 16 settembre 2022 | 20:17)

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *