Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Ford Fiesta 2022: restyling, allestimenti, debutto

L’edizione aggiornata della popolarissima “segmento B” di settima generazione esordirà in Europa all’inizio del prossimo anno: tutti i dettagli su versioni, gamma e tecnologie di alimentazione.

Ford Fiesta si aggiorna: a quattro anni dall’introduzione dell’attuale settima serie, la vendutissima (più di 20 milioni le unità “sfornate” dal 1976) segmento B dell’Ovale Blu si prepara ad un “refresh” che riguarda l’estetica e le dotazioni. L’obiettivo è del resto chiaro: con un “maquillage” più di sostanza che esteriore, la Ford più venduta di sempre rinnova la sfida nella ultracompetitiva fascia delle vetture supercompatte, che insieme al Segmento C ed alle vetture “a ruote alte” (SUV e crossover) detiene la maggioranza delle vendite in Europa.

Corpo vettura: cambia poco

All’esterno, lo stile di Ford Fiesta ha ricevuto un affinamento riscontrabile in alcuni dettagli, ciascuno dei quali caratterizza ancora di più ogni allestimento. Sono da notare, fra gli altri, i gruppi ottici Full Led anteriori di serie per tutte le versioni (a richiesta sono ora disponibili i proiettori Led Matrix con fari abbaglianti adattivi e fanaleria posteriore a Led con finitura in nero lucido per la cornice), il “badge” Ford spostato al centro della calandra, una leggera modifica al cofano motore (che con il restyling è, insieme ai  paraurti, più simile a quello che equipaggia il SUV Puma), due nuove tinte carrozzeria (Boundless Blue e Beautiful Berry) che si abbinano a sette differenti disegni per i cerchi in lega. Le declinazioni restano due: tre porte (proposta in effetti sempre più rara anche fra le vetture di segmento inferiore) e cinque porte.

La gamma

Ford Fiesta 2022 mantiene la piattaforma condivisa con Ford Puma. Le configurazioni proposte sono sostanzialmente le stesse:

  • Plus;
  • Titanium;
  • ST-Line (anche X);
  • Active (anche X).

Più avanti si conosceranno gli importi di vendita e gli equipaggiamenti per il mercato italiano.

Abitacolo, digitalizzazione, infotainment, ausili attivi

All’interno, Fiesta 2022 si segnala per alcune novità nelle finiture e nella scelta dei materiali. Riguardo alle tecnologie di ultima generazione, ci sono la strumentazione digitale, configurabile e con display da 12.3”, ed il modulo multimediale Sync 3 (con schermo touch da 8”) che di serie offre i servizi di connettività FordPass Connect che consentono all’utente di controllare diverse funzioni con il proprio smartphone. Decisamente ampia è la disponibilità di ADAS: dal Cruise Control adattivo al dispositivo di parcheggio automatizzato, alla frenata autonoma d’emergenza con riconoscimento di ciclisti e pedoni, al Blind-spot Assist (rilevamento angoli ciechi), al Wrong Way Alert (che, per mezzo della telecamera anteriore e sulla base dei dati di navigazione, avvisa il conducente nel caso in cui si sia imboccato contromano un tratto di strada), al Local Hazard Information, che avvisa preventivamente il guidatore su eventuali ostacoli o condizioni pericolose presenti lungo il tragitto intrapreso.

Motorizzazioni: confermato il 1.0 mild-hybrid

Sotto al cofano, Ford Fiesta 2022 verrà proposta nelle varianti 1.0 EcoBoost Hybrid da 125 CV e 155 CV  (con sistema ibrido leggero ad alternatore-starter 48V e Auto Start&Stop, cambio manuale a sei rapporti oppure automatico Powershift doppia frizione a sette rapporti) e 1.0 EcoBoost benzina da 100 CV, alle quali si aggiunge il 1.5 EcoBoost 200 CV specifico della configurazione sportiva alto di gamma ST di cui dettagliamo più sotto. Le modalità di guida sono tre, ognuna finalizzata ad una differente risposta di acceleratore, Esc, controllo trazione e tempi di cambio marcia nei modelli con cambio automatico. La versione Active dispone in più delle modalità “Trail” e “Slippery”, mentre il “Track Mode” è specifico dell’allestimento ST.

Ford Fiesta ST: ancora più “aggressiva”

Da sempre vicinissima ai clienti sportivi, Ford conferma anche la fortunata Fiesta ST al vertice della nuova lineup 2022. Il modello high performance porta in dote la generosa unità motrice 1.5 EcoBoost turbo da 200 CV e ben 320 Nm (contro 290 Nm della serie precedente) di coppia massima, assetto sviluppato ad hoc con l’impiego di un set di ammortizzatori Tenneco e molle dedicate, differenziale autobloccante Quaife ottenibile a richiesta (accessorio consigliabile per scaricare a terra le elevate prestazioni della “baby da sparo” di Ford!), nuovi sedili semi-anatomici con poggiatesta integrato, finitura in Chrystalline Grey per la calandra, tinta carrozzeria Mean Green esclusiva e programma di guida “Track Mode” al posto dell’”Eco Mode” adottato dalle altre versioni. La “super-Fiesta” dichiara valori su strada decisamente elevati: 230 km/h la velocità massima, e 6”5 per lo scatto da 0 a 100 km/h.

Fonte: motori.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *