Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Fiorentina-Spezia 3-0, gol e highlights. Reti di Vlahovic, Castrovilli ed Eysseric

51′ Vlahovic, 64′ Castrovilli, 82′ Eysseric
 

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Martinez Quarta; Venuti (86′ Caceres), Bonaventura (46′ Castrovilli), Pulgar, Amrabat (60′ Borja Valero), Biraghi (86′ Igor); Kouamé (46′ Eysseric), Vlahovic. All. Prandelli

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Vignali (86′ Piccoli), Ismajli, Chabot, Marchizza (11′ Ramos); Estevez, Ricci, Maggiore (63′ Leo Sena); Gyasi, Agudelo (63′ Galabinov), Saponara (63′ Verde). All. Italiano

Ammoniti: Amrabat (F), Eysseric (F), Borja Valero (F), Martinez Quarta (F)

Prandelli azzecca i cambi, la Fiorentina torna a vincere. Tre punti pesantissimi per i viola nella 23^ giornata di Serie A, anticipo che registra il 3-0 allo Spezia e un successo ritrovato a distanza di 4 turni. Sorpasso in classifica a danno dei liguri grazie alle mosse vincenti a gara in corso: è il caso di Castrovilli, assist a Vlahovic e raddoppio personale, lui come Eysseric che chiude i giochi nel finale. Si fermano i liguri dopo le vittorie contro Sassuolo e Milan, stop di Italiano nel confronto con Prandelli che lo allenò a Verona a fine anni Novanta. Spezia più produttivo in trasferta, Fiorentina che invece sta costruendo la salvezza al Franchi.

La cronaca della gara

Ancora privo di Ribery, Prandelli rinuncia a Castrovilli (dentro Pulgar) e si affida alla coppia Vlahovic-Kouamé. Conferme dall’inizio per Venuti e Martinez Quarta. Non mancano le assenze a Italiano tra squalificati (Erlic e Bastoni) e indisponibili: dietro giocano Chabot e Marchizza, davanti non cambia il tridente con Gyasi e gli ex viola Agudelo e Saponara. Primo tempo spezzettato e dai ritmi bassi, sussulto iniziale di Agudelo (tiro fuori) che ha poco seguito. All’8’ Marchizza va ko dopo un colpo alla testa fortuito con Kouamé: persa conoscenza per qualche istante, il difensore dello Spezia viene trasportato in ospedale a scopo precauzionale. Poca fortuna sotto porta per Biraghi, dalla distanza ci prova Ricci ma non inquadra. E prima dell’intervallo la distorsione alla caviglia sinistra di Bonaventura impone l’ingresso di Castrovilli. Sarà una delle mosse vincenti di Prandelli: al 51’ è lui a servire l’assist per l’acrobatico tap-in di Vlahovic, vantaggio convalidato dal Var. Ed è sempre il numero 10 viola, dieci minuti più tardi, a calciare in rete il cross di Biraghi dopo il velo dello stesso Vlahovic. A proposito di cambi azzeccati, non va dimenticato Eysseric dopo il riposo: al minuto 82 è il francese ad appoggiare in rete il tocco dell’ottimo Vlahovic per il definitivo 3-0.

Fonte: sport.sky.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *