Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Fiore di iris, il significato e come coltivarlo: cosa sapere

L’iris è un fiore molto bello, ricco di colorazioni che lo rendono molto versatile e pieno di significati.

Fiore di iris, significato

approfondimento

Piante da giardino con fiori bianchi, le 10 varietà più belle

Questo fiore è portatore di un messaggio molto positivo ed è spesso associato a fiducia, sincerità e saggezza. Viene utilizzato, sin dai tempi antichi, come pianta ornamentale e medicinale, oltre che per la realizzazione di profumi. In particolare, il fiore di iris viola (o ‘giaggiolo di S. Antonio’) è considerato simbolo di sapienza; bianco (‘giglio di Firenze’ o ‘giaggiolo bianco’), indica purezza. Il colore blu (‘giaggiolo odoroso’ o ‘giaggiolo delicato’), simboleggia fede e di speranza. L’iris giallo indica amore e passione. Le leggende su questo fiore risalgono all’antica Grecia: secondo la mitologia la dea Iris, messaggera degli dei e personificazione dell’arcobaleno, collegava il cielo e terra, l’umanità e l’Olimpo. Gli Egizi, invece, attribuivano all’iris virtù quasi magiche. Nel Medioevo divenne simbolo della monarchia francese. Non solo: l’iris è il simbolo dello Stato del Tennessee ed è anche l’emblema della città di New Orleans. Un iris giallo stilizzato è il simbolo di Bruxelles. In Cina, infine, l’iris viene associato alle farfalle, visto che i petali leggeri di questo fiore ricordano le loro ali.

Fiore di iris, quando regalarlo

approfondimento

Fiore di loto, il significato e come coltivarlo: cosa sapere

Questo fiore è perfetto da regalare in occasione del 25esimo anniversario di matrimonio, ricorrenza alla quale è legato. Regalare un mazzo di iris va benissimo se vogliamo esprimere simpatia, quindi è perfetto da donare ad un amico. Adatto anche per esprimere ammirazione, quindi si può regalare ad un collega o ad una persona malata. Visto che può indicare anche la saggezza, è il fiore più adatto da offrire a qualcuno che si sta laureando.

Fiore di iris, come coltivarlo

Il periodo della fioritura dell’iris può variare in base alle diverse specie e varietà scelte. L’iris barbata, ad esempio, ha un periodo di fioritura che va dalla primavera fino a inizio estate. Ci sono anche iris a fioritura estiva o iris rifiorenti, cioè che dopo aver dato una prima fioritura in primavera, regalano una seconda fioritura estiva che mantengono fino all’arrivo dell’autunno. Indicativamente questi fiori si possono piantare a fine estate o inizio autunno. Se vogliamo piantare l’iris in un vaso, dobbiamo scegliere un contenitore con una profondità minima di 10 cm, anche perché la messa a dimora dei bulbi va fatta alla profondità di 8 cm. Il diametro minimo del vaso deve essere 30 cm. Se vogliamo piantarli nel terreno, il momento giusto per farlo è l’autunno. Il terreno deve essere ben drenato, preferibilmente calcareo-argilloso. La posizione deve essere soleggiata, ma gradiscono anche la mezz’ombra. In merito all’irrigazione, non hanno bisogno di molta acqua, ma sicuramente devono essere irrigate con cura nella stagione secca. 

Fonte: tg24.sky.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *