Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Fiati e motori a Mendrisio e Bellinzona: è ‘Motown metal’


Fiati e motori a Mendrisio e Bellinzona: è ‘Motown metal’




























laRegione

verifica abbonamento

Musica

14.10.2020 – 15:12

Tra il rombo delle fabbriche di Detroit e il Motown Sound, l’orchestra di fiati della Svizzera italiana torna a esibirsi il 17 e 18 ottobre

Anche l’orchestra di fiati della Svizzera italiana (ofsi) torna dopo lo stop forzato, costretta ad annullare la prima sessione dell’anno, prevista per la scorsa primavera, da riproporsi ex novo nella primavera del 2021. In questa occasione, il direttore Felix Hauswirth presenterà il programma intitolato ‘Créations’, comprendente il balletto ‘La création du monde’ di Darius Milhaud. La seconda sessione dell’anno in corso, prevista in autunno con il direttore Andrea Cupia, all’esordio a testa dell’ofsi) avrebbe portato il titolo ‘Lo sguardo dell’anima’, ma l’esigenza di poter disporre di una formazione di grandi dimensioni ha posto difficoltà insormontabili nell’allestimento del piano di protezione, costringendo il comitato alla sofferta decisione di spostare anche questo progetto, precisamente al 2022. Tutto questo non fermerà l’esibizione in versione ‘ensemble’ intitolata ‘Motown metal’, in programma il sabato 17 ottobre alle 20.30 al Centro mnifestazioni mercato coperto di Mendrisio (in collaborazione con l’Associazione Musica nel Mendrisiotto) e domenica 18 ottobre alle 17 a Bellinzona, nella Chiesa di San Biagio di Ravecchia. Il giovane direttore ticinese Daniele Giovannini guiderà l’orchestra in un concerto che prende il nome dal primo brano in programma ‘Motown metal’ di Michael Daugherty, un omaggio a Detroit, metropoli dell’industria automobilistica americana, chiamata per questo anche ‘Motor City’. Gli effetti sonori che si udiranno ricordano i motori, sostenuti da una musica ispirata allo stile Motown. L’organico varierà a ogni brano e includerà trombe, corni, tromboni, tuba, timpani, percussioni e una voce bianca (preparata dal maestro del coro Calicantus di Locarno Mario Fontana) nel preludio a ‘Ghost Riders’ di Kerry Turner. In programma anche brani di Samuel Barber, Jan Koetsier e Jim Parker. Il programma completo è consultabile su www.ofsi.ch/motown-metal, dove è anche possibile prenotare i biglietti (prenotazione fortemente consigliata).


© Regiopress, All rights reserved

Fonte: laregione.ch

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *