Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Festa dello Sport a San Giuseppe al Trionfale

L’iniziativa promossa dal Csi, con 650 bambini. Il viceparroco don Alletto: «Era necessario riprendere con una grande festa dopo le difficoltà dei mesi scorsi»

Educazione e sport. È il binomio al centro della “Festa dello Sport 2021”, promossa dalla sezione romana del Centro sportivo italiano (Csi), che si è conclusa ieri pomeriggio, 30 settembre, nell’Oratorio di San Giuseppe al Trionfale. Finanziata dalla Regione Lazio, l’iniziativa si è tenuta dal 15 al 30 settembre, nell’ambito degli eventi finalizzati all’Outdoor Education, e ha interessato tredici Oratori nei quali si sono svolte altrettante giornate “polisportive”. Protagonisti: oltre 650 bambini e ragazzi dai 5 agli 11 anni, con le loro famiglie. «Un punto di svolta per la ripartenza dopo l’emergenza pandemia», ha affermato nella giornata conclusiva Armando Cortese, responsabile Csi. La Festa, ha detto, «è stata un modo per rialzarsi ma anche un gesto simbolico verso la città e le generazioni più giovani». Gli eventi realizzati infatti hanno promosso «valori da sempre alla base del Csi, come lo spirito educativo dello sport, ma anche altri fondamentali temi come l’ecologia integrale e la condivisione reciproca».

Basta guardare alle varie postazioni di gioco realizzate, tutte con l’obiettivo di insegnare qualcosa sull’ecologia e lo sviluppo sostenibile. «Il calciobalilla umano – ha illustrato il referente Csi – per far comprendere come tutto sia connesso; il Vortex, ovvero il lancio di oggetti e il salto, per far capire il concetto dell’accettazione dei propri limiti, e poi il gioco Pulisci il Campo, per sottolineare l’importanza del riciclo e della raccolta differenziata». In più, ogni giornata si è sempre conclusa con il cosiddetto “terzo tempo”, tanto caro al mondo del Rugby. Un momento educativo per bambini e famiglie. «Essere qui oggi – hanno raccontato alcuni genitori – ci rende felici perché finalmente vediamo i nostri bambini divertirsi facendo gruppo, dopo mesi davvero difficili». I momenti di riflessione hanno inoltre permesso «di ricostruire e sviluppare l’alleanza educativa tra realtà sportive, associazionismo e famiglie», hanno commentato gli organizzatori, che solo nella giornata di ieri hanno accolto 55 bambini e oltre un centinaio tra genitori e nonni.

La Festa dello Sport ha coinciso con l’inizio delle attività per la parrocchia di San Giuseppe al Trionfale. «Questa giornata è stata fondamentale per ciò che ha significato, perché abbiamo ritrovato la socialità e lo stare insieme, il fare squadra», ha dichiarato don Salvatore Alletto, viceparroco e responsabile dell’Oratorio. Proprio questa struttura, con un campo da calcio, uno da basket e ampi spazi per lo sport e lo svago, «è da sempre un punto di riferimento», così come la parrocchia, presente da oltre cento anni nel quartiere, popolato oggi da molte famiglie giovani e dunque da molti bambini. «Era necessario – ha concluso il sacerdote – riprendere con una grande festa dopo le difficoltà dei mesi scorsi».

1° ottobre 2021

Fonte: romasette.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *