Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Festa della Mamma, poesie e filastrocche per bambini

Non basta un giorno all’anno per dedicarle tutti i grazie e l’amore che merita. Per la Festa della Mamma, ecco alcune bellissime poesie e filastrocche per bambini da dedicare alla propria madre per un regalo ancora più personale e speciale. Alcuni sono motivetti davvero divertenti, altre parole emozionanti. Ecco le rime più belle da recitare per la Festa della Mamma o da scrivere su un bigliettino da abbinare ad un dono speciale.

La madre di Victor Hugo

approfondimento

Festa della mamma: quando nasce e perché si celebra la ricorrenza

Il più grande poeta e drammaturgo francese è l’autore di una poesia davvero speciale dedicata a tutte le mamme del mondo. A loro che sono i veri angeli delle nostre vite, sempre pronte ad aiutarci nei momenti di difficoltà, insegnandoci l’amore vero.

La madre è un angelo

che ci guarda che ci insegna ad amare!

Ella riscalda le nostre dita,

il nostro capo fra le sue ginocchia,

la nostra anima nel suo cuore:

ci dà il suo latte quando siamo piccini,

il suo pane quando siamo grandi

e la sua vita sempre.

La mamma di Ada Negri

È Ada Negri l’autrice di questa bellissima poesia per bambini, dedicata alla Festa della Mamma e a quanto questa figura sia importante nelle nostre vite, capace di portare sempre energia e vitalità.

La mamma non è più giovane

e ha già molti capelli grigi:

ma la sua voce è squillante

di ragazzetta e tutto in lei è chiaro

ed energico: il passo, il movimento,

lo sguardo, la parola

W la mamma da Le Stagioni ed. Leonardo

La mamma è sempre la mamma, quella che ogni mattino ci sveglia con un bacino e quella che ci sta sempre vicino anche durante i momenti di difficoltà. Mamma è colei che fa il mondo sempre bello. É questo il messaggio di W la mamma, bellissima filastrocca per la Festa della Mamma, adatta anche ai più piccini che si divertiranno a recitarla.

Viva la mamma quando al mattino

mi sveglia sempre con un bacino

viva la mamma quando la sera

rende chiara la notte nera.

I brutti sogni sono scacciati

dai suoi abbracci tanto amati.

Viva la mia cara dolce mammina

e per la festa che s’avvicina

il mio regalo è il ritornello

Viva la mamma che fa il mondo bello.

Per la mamma di Gianni Rodari

Anche Gianni Rodari dedica una bellissima poesia per bambini a tutte le mamme del mondo, in particolare a colei che è il simbolo di vero amore.

Filastrocca delle parole: si faccia avanti chi ne vuole.

Di parole ho la testa piena, come dentro ‘la luna’ e ‘la balena’.

Ma le più belle che ho nel cuore, le sento battere: ‘mamma’, ‘amore’.

La mia mamma di Maria Ruggi

Proseguiamo con una poesia della maestra più famosa del web, Maria Ruggi, che racconta di una mamma sempre indaffarata, tra casa e lavoro, ma con la capacità di ritagliarsi sempre attimi di gioia con i propri figli.

C’è una donna meravigliosa
che tanto lavora e mai riposa.
Si agita, corre, indaffarata
è lei la regina da tutti amata.
La riconosci: non ha la corona
ed è una simpatica burlona.
Prepara muffin, torte e pasticci
con lei dimentico anche i capricci.
Ha molti pensieri nella sua testa
ma regala sorrisi e facciamo festa.
Lascia nell’aria un profumo delicato:
sa di pura vaniglia e fresco bucato.
La chiamo “Mamma” è il mio gioiello
con lei accanto il mondo è più bello!

Grazie mamma di Judith Bond

Una poesia che è un vero concentrato di dolcezza, quella scritta da Judith Bond per la Festa della Mamma. Perfetta per essere recitata davanti alla mamma insieme ad una bella colazione a letto e ad un regalo speciale. I versi ideali anche per bambini… un po’ cresciuti!

Grazie mamma
perché mi hai dato
la tenerezza delle tue carezze,
il bacio della buona notte,
il tuo sorriso premuroso,
la dolce tua mano che mi dà sicurezza.
Hai asciugato in segreto le mie lacrime,
hai incoraggiato i miei passi,
hai corretto i miei errori,
hai protetto il mio cammino,
hai educato il mio spirito,
con saggezza e con amore
mi hai introdotto alla vita.
E mentre vegliavi con cura su di me
trovavi il tempo
per i mille lavori di casa.
Tu non hai mai pensato
di chiedere un grazie.
Grazie mamma.

Tra le tue braccia di Alda Merini

Tra le più belle poesie e filastrocche per bambini da dedicare alla propria mamma nel giorno di festa dell’8 maggio, non poteva di certo mancare il delicato ed emozionante contributo di Alda Merini. Ecco i versi di Tra le tue braccia. Perché perdersi nell’abbraccio di una madre è tutto.

C’è un posto nel mondo
dove il cuore batte forte,
dove rimani senza fiato,
per quanta emozione provi,
dove il tempo si ferma
e non hai più l’età;
quel posto è tra le tue braccia
in cui non invecchia il cuore,
mentre la mente non smette mai di sognare…
Da lì fuggir non potrò
poiché la fantasia d’incanto
risente il nostro calore e no…
non permetterò mai
ch’io possa rinunciar a chi
d’amor mi sa far volar.

Fonte: tg24.sky.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *