Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Ferrari Purosangue, non solo V12 tra i motori

Il debutto di Ferrari Purosangue ha portato con sé anche un’ulteriore evoluzione del V12, iconico motore del Cavallino che ha allungato ulteriormente la sua vita equipaggiando anche il primo SUV della casa automobilistica di Maranello. Durante la presentazione ufficiale i vertici del marchio italiano non hanno parlato di un altro frazionamento per Purosangue ma in diverse occasioni sono arrivate indiscrezioni che riguardavano la possibile introduzione di un secondo propulsore per il modello a ruote alte, andando così ad ampliare e differenziare la gamma del primo SUV di Ferrari.

Non ci sono conferme ufficiali e ovviamente a Maranello le bocche sono cucite ma a distanza di alcuni mesi si è tornata a far largo la voce della possibile introduzione di un altro motore accanto al dodici cilindri. La seconda opzione di frazionamento non arriverebbe prima del 2024, con il prossimo anno che servirebbe a smaltire la mole di ordini che ha sorpreso perfino il Cavallino Rampante. Se davvero Ferrari Purosangue deciderà di adottare un altro motore, l’attenzione si sposta inevitabilmente su quale sarà la scelta del marchio di Maranello. Le opzioni sono il V8 oppure il nuovo V6 introdotto sulla 296 GTB (e GTS) e in versione modificata sull’hypercar 499P. Lo schema di trasmissione di Purosangue ricalca in parte quello della GTC4Lusso, di cui coglie anche l’eredità nella gamma del Cavallino e quindi si potrebbe pensare che il marchio italiano sia orientato a mantenere questa scelta anche su Purosangue.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *