Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Ferrari 296 GTS, la prima spider plug-in e con motore V6

Una supercar da mozzare il fiato, per bellezza (ed è scontato) e per lʼupgrade tecnologico che a Maranello stanno cesellando modello per modello.

La Ferrari 296 GTS è una biposto scoperta

che, come la

296 GTB

, monta il motore in posizione centrale-posteriore per un miglior bilanciamento della vettura e la massima resa prestazionale. Il powertrain ibrido, poi, ci aggiunge il suo: il V6 turbo 3.0 a 120° eroga da solo 663 CV, ma lavora in sinergia con il motore elettrico da 122 kW (altri 167 CV) per sommare un

massimo di potenza di 830 CV

! Mai una spider della produzione di serie è arrivata a tanto.

Il powertrain ibrido ricaricabile (PHEV) assicura alla 296 GTS un’elevata fruibilità

, la coppia è immediata, quindi non serve neanche schiacciare lʼacceleratore più di tanto per vederla schizzare. In modalità elettrica la spider percorre fino a 25 chilometri a 135 km/h di velocità massima.

Il V6 è più leggero di 30 kg rispetto al V8 Ferrari

e la 296 GTS pesa in tutto soltanto 1.540 kg, riuscendo così a spuntare una potenza specifica da record:

221 CV/litro di cilindrata

. Il motore inoltre ha recepito i più recenti sviluppi Ferrari in termini di camera di combustione: l’iniettore e le candele centrali con iniezione a 350 bar migliorano miscelazione in camera, prestazioni e livello di emissioni.

La 296 GTS impiega 2,9 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h e 7,6 secondi da 0 a 200 km/h

, per una velocità massima di oltre 330 orari.

Il

cambio DCT a 8 rapporti

è lo stesso della

SF90 Stradale

e si avvale dellʼ

E-diff

, il differenziale elettronico. L’

eManettino

comprende 4 modalità di funzionamento settabili dal volante:

eDrive

con motore termico spento e trazione posteriore;

Hybrid

è la modalità predefinita all’accensione e l’efficienza è gestita in autonomia dal sistema;

Performance

lascia il V6 sempre acceso e offre la piena disponibilità di potenza;

Qualify

infine privilegia il mantenimento della carica della batteria. La nuova Ferrari 296 GTS è disponibile anche in versione

Assetto Fiorano

.

Il design esprime sportività e sensualità. Quando chiuso, il

tetto retrattile rigido

garantisce buon comfort di bordo, ma poi può aprirsi in soli 14 secondi, anche in movimento fino a 45 km/h. Tetto che si divide in due parti, che vanno ad alloggiare sopra la parte anteriore del motore, senza dissipazione di calore e lasciando per giunta a vista il V6, grazie al pannello in vetro nella parte posteriore del vano motore. A capote aperta, abitacolo e posteriore sono separati da un lunotto in vetro regolabile elettricamente in altezza, che garantisce comfort ottimale a tetto aperto.

Prezzi non ancora definiti

, ma la 296 GTB costa 270 mila euro.

Fonte: tgcom24.mediaset.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *