Viva Italia

Informazione libera e indipendente

F1 Ungheria, la Red Bull non corre rischi: motori nuovi (ma nessuna penalità) per Verstappen e Perez

BUDAPEST – Motore tutto nuovo per Max Verstappen ma nessuna penalità a Budapest, visto che per l’olandese si tratta della terza unità della stagione (dal 4° si paga con partenza in fondo alla griglia). Dopo il problema alla batteria accusato dall’olandese nelle qualifiche che lo hanno costretto al 10° posto al via oggi (alle 15), la Red Bull non ha voluto rischiare e ha sostituito tutto: motore termico, turbo, MGU-H e MGU-K oltre a batteria, centralina e scarichi.

Motore nuovo anche per Perez

Con l’occasione, Milton Keynes ha deciso di sostituire il motore anche sulla macchina di Sergio Perez (ieri 11°) e anche per il messicano si tratta della terza unità, quindi nessuna penalità neanche per lui. Invece dovrà scontare una partenza dal fondo la loro macchina cliente, l’Alpha Tauri di Pierre Gasly: non cambia molto per il francese visto che la sua piazza dopo le qualifiche era la 19^.

Formula 1, Russell impalla le Ferrari: la pole a Budapest arriva in contropiede

Russell in pole davanti alle Ferrari

Le Red Bull, col motore fresco, saranno ancora più incisive nel provare la rimonta contro le Ferrari di Carlos Sainz che parte in prima fila dietro il poleman a sorpresa, George Russell su Mercedes, e Charles Leclerc che è 3° accanto alla McLaren di Lando Norris. Le rosse hanno il passo per vincere la gara, ma dovranno guardarsi dagli attacchi di tutti, compresa la Freccia dell’inglese che in genere in gara si comporta molto bene e meglio che in qualifica. All’Hungaroring, pista favorevole per caratteristiche alle Ferrari, è difficile superare. E anche il meteo continua ad essere molto incerto: cielo coperto, qualche goccia, sprazzi di sole. In teoria, al via dovrebbe essere asciutto. Anche se le temperature si sono abbassate rispetto a venerdì quando le Ferrari volavano: 28° l’asfalto contro i 33° delle prime libere, 18° l’aria.

F1 Gp Ungheria, dove vedere la gara in tv

Per Maranello la vittoria e magari con doppietta sarebbe fondamentale per tenere aperto il Mondiale prima della pausa estiva. Leclerc ha -63 punti da Verstappen, Sainz -89 e la Scuderia è a -82 dalle Red Bull. Si ricomincerà a Spa il 28 agosto per le ultime 9 gare della stagione. In Belgio la Ferrari potrebbe già scontare penalità per l’introduzione di un’evoluzione dell’ibrido.

repubblica.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *