Viva Italia

Informazione libera e indipendente

F1 | Schumacher: “Red Bull è in grado di costruirsi il proprio motore”

Durante il weekend del GP di Sochi, prima di sapere della decisione di Honda di lasciare la Formula 1 al termine del 2021, Ralf Schumacher aveva detto di non essere sorpreso nel caso in cui Porsche dovesse decidere di ritornare nel mondiale. Tuttavia, secondo l’ex pilota di F1, l’opzione migliore per Red Bull sarebbe di prodursi da sola i motori.

“Hanno certamente la forza e i mezzi per farlo. Finanziariamente non sarebbe un problema. In Honda hanno anche un partner che li può aiutare durante la fase di transizione. Forse in seguito la Red Bull può rilevare il dipartimento di sviluppo di Milton Keynes. Poi possono finanziarlo da soli”.

Tuttavia, il commentatore russo di Formula 1, Alexey Popov, pensa che diventare un fornitore di motori sarebbe un compito gigantesco per la Red Bull:

“Non è chiaro cosa dovrebbero fare dopo il ritiro della Honda. Se la Mercedes rimane in F1, non darà loro i suoi motori. Anche la Ferrari, rimane la Renault, che è obbligata dalle regole, ma si è separata così tanto dalla Red Bull che sarebbe una collaborazione molto spiacevole. L’unica alternativa è comprare quello che la Honda si lascia dietro. Però c’è un problema con la base di produzione, che non è in Europa come le altre squadre. Quindi anche questo sarebbe molto difficile”.

Un’altra considerazione importante per la Red Bull è che la partenza della Honda farà sicuramente scattare una potenziale clausola di uscita nel contratto di Max Verstappen:

“Questo potrebbe provocare un tentativo per Verstappen di negoziare con Mercedes”, ha continuato Popov.

“Il fatto che Honda lasci, è positivo per la Russia perché se la Honda fosse rimasta, probabilmente avrebbero cercato di mettere Tsunoda al posto di Kvyat e ora molto probabilmente non accadrà. In ogni caso, prossimamente ne sapremo di più”.

Fonte: f1grandprix.motorionline.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *