Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Expo per lo Sport 2022: a Parco Sempione un weekend da record

Un’Olimpiade in un parco. L’ottava edizione di Expo per lo Sport, evento dedicato alla promozione dello sport giovanile, in collaborazione con Autogrill e Fondazione Humanitas per la Ricerca, si è chiusa con numeri da record. Sono state ben 20mila le persone che nei due giorni di Expo per lo Sport hanno riempito Parco Sempione di sorrisi ed entusiasmo: un dato che, confrontato con le 15mila presenze di un anno fa, testimonia l’importanza assunta da Expo per lo Sport nel panorama degli eventi sportivi a Milano. Passeggiando per le aree allestite attorno all’Arena Civica, si è potuto vivere lo sport a 360 gradi. Ben 35 le discipline presenti: in pochi minuti, un bambino è passato dal pallone da calcio a quello da pallavolo, dalla pedana per la scherma ai pattini a rotelle. Ma Expo per lo Sport, caratterizzato anche da un calendario di convegni organizzati con le Università partner dell’evento, è stato soprattutto un mezzo di riscoperta dei valori sportivi, dell’inclusione – con la presenza di atleti paralimpici che hanno raccontato le loro storie – e del divertimento, e ha chiuso una settimana in cui lo sport è arrivato anche nelle periferie, con le Summer School (centri estivi gratuiti per bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni) che hanno permesso a 500 giovani di poter praticare sport in giornate che precedono il ritorno sui banchi di scuola. Expo per lo Sport è stato un evento dedicato ai bambini, ma che ha ovviamente coinvolto genitori e persino i nonni: un’occasione, quindi, per rafforzare l’unione familiare. La raccolta fondi, promossa insieme ad Autogrill, a favore di AYA (Adolescents and Young Adults), un percorso clinico, psicosociale e di ricerca attivo nell’IRCCS Istituto Clinico Humanitas per i pazienti oncologici dai 16 ai 39 anni, proseguirà fino all’8 ottobre presso 200 punti vendita in tutto il territorio italiano. «Si chiude oggi un’edizione esaltante di Expo per lo Sport – ha spiegato Nicola Schena, organizzatore della manifestazione –. Expo per lo Sport non si è mai fermato e, in questi due anni di pandemia, ha aggiunto un obiettivo a quelli già fissati: favorire il recupero dell’attività all’aperto, dei principi autentici dello sport e della socializzazione, valori che in questo periodo abbiamo rischiato di perdere. Vedere così tanti bambini praticare diverse discipline nella stessa giornata è stato bellissimo perché è giusto offrire più opportunità alle nuove generazioni, che sono il presente ma soprattutto il futuro».

Expo per lo Sport è da tempo inserito nel panorama degli eventi sportivi di Milano: un palinsesto ricchissimo, che prevede nei prossimi mesi le NextGen Atp Finals di tennis, i Mondiali di scherma, gli Europei di equitazione (Salto Ostacoli). «I grandi eventi – ha aggiunto Marco Fichera, co-organizzatore dell’evento e presidente del comitato organizzatore dei Mondiali di scherma del 2023 – devono avere l’umiltà di calarsi nel tessuto delle città nelle quali arrivano, in questo caso Milano, e raccontare non solo l’evento in sé, ma anche la sua legacy». E a proposito di scherma, tra i momenti più emozionanti del weekend, l’esibizione in pedana di Federico Vismara (nato proprio a Milano) e Federica Isola, spadisti olimpici impegnati il prossimo anno nei Mondiali di scherma che mettono in palio i pass per Parigi 2024. «Manifestazioni come Expo per lo Sport fanno tornare le persone al centro di tutte le azioni che stiamo costruendo affinché il benessere e la capacità di preoccuparsi di sé diventino abitudine – ha sottolineato Anna Scavuzzo, vicesindaca di Milano –. Ci piace vedere lo sport in tv, ci piacciono i trionfi degli atleti, ma credo sia importante fare in modo che l’attività sportiva sia importante per ciascuno. Ci vuole tempo, ci vuole pazienza e bisogna tornare a fare sport perché non sia una proposta estemporanea, ma un pezzetto della nostra settimana». Una settimana, quella di Expo per lo Sport, che si era aperta con le Summer School in quattro punti differenti della città. «L’organizzazione di campus gratuiti in diversi impianti della città e la grande festa degli sport di questo weekend al Parco Sempione fanno di Expo per lo Sport una manifestazione vincente – ha spiegato l’Assessora allo Sport, al Turismo e Politiche Giovanili del Comune di Milano Martina Riva –. Mettere i più piccoli nella condizione di conoscere differenti sport e scoprire quello che li entusiasma, come fa Expo per lo Sport da otto edizioni, è una scelta educativa e formativa di grande valore. La partecipazione di questi giorni e i risultati del charity program associato all’iniziativa raccontano un evento in grado di promuovere stili di vita corretti, attivi, inclusivi e sostenibili».


Fonte: corrieredellosport.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *