Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Expo 2030: il progetto del grande parco solare con al centro la Vela di Calatrava riqualificata

Un grande parco solare con al centro la Vela di Calatrava riqualificata. E’ così che il quadrante di Tor Vergata  potrebbe diventare il nuovo centro pulsante ed energetico di Roma, qualora la città si aggiudicasse l’Expo 2030. 

Il dossier consegnato a Parigi

La consegna del dossier da 618 pagine avvenuta ieri, mercoledì 7 settembre a Parigi, ha significato un importante passo avanti nel percorso che porterà all’assemblea del BIE, il Bureau International des Expositions, nel novembre 2023. In quel momento i 170 paesi membri decideranno chi avrà la meglio tra Roma, Riad (Arabia Saudita), Busa (Corea del Sud) e Odessa (Ucraina). Per il sindaco Roberto Gualtieri una candidatura “unica nel suo genere”, come ha avuto modo di commentare a margine dell’evento in Francia, accompagnato dal sottosegretario agli affari esteri Manlio DI Stefano e il presidente del comitato promotore Expo Roma 2030 Giampiero Massolo. 

La strategia energetica asso nella manica

“Tra i progetti che abbiamo maggiormente a cuore presenti nel dossier c’è la strategia energetica che introdurremmo nell’area di Tor Vergata – ha spiegato il Sindaco il 7 settembre – , oltre a un coinvolgimento diffuso complessivo di tutta la Capitale”. La sfida energetica è l’asso nella manica del Campidoglio, che al segretario del BIE Dimitri Kerkentzes ha presentato un progetto indubbiamente ambizioso, puntando anche sul post-Expo con la decarbonizzazione di un’intera area della città. 

Decarbonizzazione per 45mila famiglie 

Il Parco Solare, ad oggi nella mente del team di docenti e professionisti che negli ultimi mesi ha lavorato al progetto, si estenderebbe per 150.000 mq intorno alla Vela di Calatrava – per la quale è in vista un primo intervento di riqualificazione entro il Giubileo del 2025 – con una capacità che può arrivare fino a 36 Mwp fornendo energia a circa 45.000 famiglie del quadrante, al policlinico e all’ateneo di Tor Vergata. Un passo importante verso una Capitale “carbon free” dopo il 2030. Ovviamente, nelle intenzioni del Campidoglio c’è quella di affiancare al mega impianto fotovoltaico a emissioni zero una comunità energetica, presumibilmente una delle più grandi ed efficienti economicamente a Roma in prospettiva.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *