Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Everest: valanga su Campo 3 | MountainBlogMountainBlog | The Outdoor Lifestyle Journal

Everest, primavera 2021. Fonte: Dan Mazur/facebook

Daniel Mazur: “Il Campo 3 è stato polverizzato da una valanga che ha travolto la parete del Lhotse…”

Daniel Mazur (SummitClimb), attualmente al Campo Base dell’Everest,  ha appreso la notizia della valanga da uno Sherpa, di cui non ha fornito il nome. Al momento, non sono disponibili ulteriori dettagli:

“La tempesta si sta intensificando. Tutti e 20 siamo rimasti bloccati nel campo base  dalla forza del vento […] Siamo nervosi qui al Campo Base, ma potete immaginare cosa sta succedendo nei campi sopra di noi? Preghiamo per loro mentre sentiamo il fragore di  un milione di tonnellate di neve fresca e bagnata che si stacca dalle pareti di roccia e dalla cascata di ghiaccio sopra di noi, una valanga che si allunga sulla morena fino accanto alle nostre tende, fermandosi lì … Per ora. Oggi uno sherpa ci ha informati che il Campo 3 è stato polverizzato da una valanga che ha travolto la parete del Lhotse. Tutti gli altri team prendano nota: se avete bisogno, siamo qui per aiutarvi. La nostra squadra è divisa in 4 gruppi: 1) quelli che vogliono scendere ora 2) quelli che vogliono aspettare l’elicottero 3) quelli che vogliono salire e recuperare la nostra attrezzatura 4) quelli che vogliono aspettare gli yak il 31 maggio.”

Everest, primavera 2021. Fonte: Dan Mazur/facebook 2

Csaba Varga, giunto a Campo 2,  conferma che la situazione è difficile. Ogni giorno, racconta l’alpinista ungherese, cadono 30-40 cm di neve fresca, e le raffiche di vento potrebbero aumentare  fino a 70 km /h. Riesce a malapena ad uscire dalla tenda. Anche lui informa che le valanghe hanno danneggiato Campo 3 ma non ha saputo dire fino a che punto. Varga, che sta scalando senza ossigeno supplementare, domani deciderà cosa fare. Anche se molte persone sono tornate indietro a causa del maltempo, secondo le informazioni divulgate dal suo staff,  ci sarebbero ancora 200-250 scalatori (con ossigeno supplementare)  nei campi superiori, quindi, a causa della brevissima finestra meteorologica, c’è il  rischio che si formino nuovamente lunghe code sull’Everest, come nel 2019.

Csaba Varga, Everest primavera 2021. Fonte: facebook

Tra i team a Campo 2, ci sono Elite Exped di Nirmal Purja, Seven Summit Treks e Climbalaya.

Per ora gli elicotteri non possono volare. Il tempo dovrebbe migliorare domani, ma la via potrebbe essere molto pericolosa dopo le abbondanti nevicate.

Fonte: mountainblog.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *