Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Eurovision 2021, la scaletta e il commento live della finale (ovazione per i Måneskin)

00.30 Le giurie hanno premiato la Svizzera, in prima posizione. Secondo posto per la Francia. A seguire Malta, Italia e Islanda.


00.17 Ecco la top 5 aggiornata: Svizzera, Francia, Malta, Islanda e Italia.

00.10 Volano Francia e Svizzera, rispettivamente con145 e 128 voti.

00.06 La portavoce italiana Carolina Di Domenico ha annunciato i nostri 12 voti: Lituania.

00.02 Dopo le prime 11 giurie la situazione è: 90 punti per la Svizzera, 78 per la Francia, 61 per Malta e 43 per l’Italia.

23.57 Arrivano i primi voti per l’Italia: 5 dalla Polonia, 10 da San Marino e 4 dall’Albania.

23.46 Duncan Laurence ripropone la canzone con cui ha vinto Eurovision Song Contest nel 2019, Arcade, insieme ad altri suoi successi (esibizione registrata perché anche lui è risultato positivo al Covid).

23.44 Momento gran galà tra ex vincitori di Eurovision Song Contest, da Lenny Kuhr (Paesi Bassi, 1969) ai Lordi (Finlandia, 2006) passando per Måns Zelmerlöw (Svezia, 2015).

23.31 Siparietto impedibile su Rai1: la telefonata in diretta di Cristiano Malgioglio a Loredana Bertè (che ha amato Maneskin e Jeangu Macrooy dei Paesi Bassi).

23.16 La Ahoy Arena si è trasformata in un enorme dancefloor con la performance di Afrojack, ci voleva proprio questa scossa di energia.

23.02 Ultima ad esibirsi è Senhit feat. Flo Rida per San Marino con Adrenalina. Ora non resta che attendere i responsi delle giurie.

22.51 L’attesa è finita: ovazione all’Ahoy Arena per i nostri Måneskin, che si sono esibiti tra fuoco e fiamme con Zitti e buoni.

22.47 È arrivato il momento dei padroni di casa, i Paesi Bassi: quest’anno il loro rappresentante è Jeangu Macrooy con Birth of a New Age.

22.43 Un angelo caduto in volo in mezzo ai diavoli (forse in risposta alle diavolesse di Cipro): dalla Norvegia ecco Tix con un messaggio contro il bullismo (Fallen Angel).

22.39 L’Azerbaigian (Efendi con Mata Hari) prende spudoratamente spunto da Beyoncé ma ci aggiunge qualche suggestione orientale.

22.34 Ventesimo artista in gara è la francese Barbara Pravi, anche lei super favorita per la vittoria con la raffinata Voilà (molto Edith Piaf). Grandissima performance.

22.30 Manca ancora qualche artista prima dei Måneskin: nel frattempo possiamo ascoltare le sonorità ucraine portate all’Eurovision dai Go_A (il brano si intitola Šum).

22.26 I The Roop dalla Lituania con Discoteque stanno facendo ballare tutta l’Ahoy Arena, e si capisce perché: ascoltandoli è impossibile rimanere fermi.

22.21 Tocca a Victoria per la Bulgaria con l’emozionante Growing Up Is Getting Old.

22.14 I primi rappresentanti della quota rock di Eurovision 2021: dalla Finlandia con furore i Blind Channel (con Dark Side), un incrocio tra Rasmus e Linkin Park.

22.11 Dalla Germania ecco Jendrik, in gara con un brano allegro e colorato che parla di bullismo e odio online (I Don’t Feel Hate).

22.09 La serata corre velocissima: dopo Blas Cantó (concorrente spagnolo, che ha cantato Voy a quedarme) è salita sul palco Natalia Gordienko per la Moldavia con Sugar.

21.59 Amatissimi dal pubblico anche lo scorso anno i rappresentanti elettropop dell’Islanda, Daði & Gagnamagnið. Non si sono potuti esibire in diretta con la loro 10 Years perché sono in quarantena (alcuni componenti sono risultati positivi al tampone Covid). Prima di loro è salito sul palco Gjon’s Tears con Tout l’Univers (Svizzera).

21.52 Tempo di effetti speciali (e uomini invisibili): è il turno della 18enne Stefania, rappresentante della Grecia con Last Dance (è l’artista più giovane di questa edizione).

21.45 Sale sul palco il primo degli artisti Big Five: James Newman con Embers per il Regno Unito. Sonorità decisamente anni Novanta (sembra di essere tornati al 1995).

21.41 La lezione delle Destiny’s Child le Hurricane – dalla Serbia con Loco loco – l’hanno imparata alla perfezione (niente di nuovo insomma, vedi alla voce «vento nei capelli e lustrini»).

21.37 Un po’ nostalgico il brano dei The Black Mamba per il Portogallo, Love Is on My Side.

21.33 Favoritissima per la vittoria: Destiny per Malta con un brano super coinvolgente, Je me casse.

21.29 Maniža per la Russia con il brano femminista Russian Woman. Ci mancava un po’ il folklore russo (anche se le nonnine che fanno i biscotti – di qualche Eurovision fa – non le batte nessuno. Ve le ricordate?).

21.25 Chi si rivede: gli Hooverphonic per il Belgio con The Wrong Place, una canzone che non si discosta molto dal loro stile.

21.21 Si è appena esibita per Israele Eden Alene con Set Me Free, estensione vocale pazzesca.

21.15 La prima artista vento-nei-capelli style (ne ritroveremo altre nel corso di questa finale): ecco Anxhela Peristeri, rappresentante dell’Albania con Karma.

21.10La prima ed esibirsi è Elena Tsagkrinou per Cipro con El diablo, circondata dalle sue ballerine-diavolesse (fiamme infernali incluse).

21.04 Entrano sfilando tutti gli artisti in gara sulle note di Venus, canzone degli Shocking Blue reinterpretata dai conduttori.

21.00 Ha preso il via alla Ahoy Arena di Rotterdam l’attesissima finale di Eurovision Song Contest 2021: questa sera scopriremo quale sarà la canzone vincitrice della 65ma edizione della gara canora più seguita in Europa.

22 maggio 2021 (modifica il 23 maggio 2021 | 00:58)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *