Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Esports Entertainment studia un’app di mining per criptovalute

Esports Entertainment Group annuncia di aver avviato lo sviluppo di un’applicazione per l’estrazione di monete virtuali da utilizzare negli sport elettronici.

La circolazione del denaro attorno agli eventi di esports è sempre stato un tema di interesse generale e non solo un profilo di delicatezza del settore: per questa ragione, nel settore, si continuano a studiare nuove soluzioni e modalità di pagamento che utilizzano l’intero spettro della tecnologia. In particolare, il gruppo Esports Entertainment ha annunciato di aver avviato, tramite ggCircuit, lo sviluppo di un’app che consentirà il “mining” delle cryptovalute.

Per “mining” – termine che deriva dall’inglese “to mine”, ossia estrarre, se riferito alle criptovalute, riguarda il loro processo di estrazione, appunto, che non significa tuttavia creare denaro. I bitcoin vengono generati in automatico all’interno della rete “B2B” che gestisce tale moneta, distribuita online in modo del tutto casuale. Minare cryptovalute vuole dire invece ottenere monete virtuali generate dalla rete e distribuite online.

Le valute di questo tipo vengono infatti estratte dai cosiddetti “Minatori”, o “Miners”, all’interno dei Blocchi di transazioni detti “miniere”: potenti centri di calcolo che rendono valide le transazioni generando un nuovo ammontare di valute che va ad aggiungersi alla base valutativa mondiale. Un’opportunità, quindi, anche per un settore altamente tecnologico come quello degli esports.

Come spiega il Ceo di ggCircuit, Zack Johnson: “Il mining di criptovalute durante il tempo di inattività delle macchine è una richiesta che molti dei nostri clienti hanno avanzato più volte e siamo entusiasti di poterlo offrire come applicazione di lancio del nostro prodotto di elaborazione distribuita ggFuze”.

GgCircuit è una società di software B2B che fornisce la gestione basata su cloud per i centri Lan e soluzioni integrate di portafoglio e punto vendita per i clienti aziendali, che ha in programma di lanciare “ggFuze”: un’applicazione di crypto mining personalizzata che è pronta a legarsi con gli esports.

La società, infatti, è stata acquisita nei mesi scorsi da Esports Entertainment Group in una transazione combinata del valore di 43 milioni di dollari, all’intero della quale, oltre a ggCircuit, è stata inserita anche Helix eSports, che gestisce diversi centri di esports e ha contribuito a sviluppare l’applicazione di crypto mining. L’accordo dovrebbe essere chiuso entro questo trimestre.

banner APP ESM 700×150

Fonte: esportsmag.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *