Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Erasmus Sport Lump Sum Grants, c’è anche Trani con un finanziamento da 400mila euro

Erasmus Sport Lump Sum Grants, Trani c’è. Per la prima volta la Città di Trani è riuscita ad intercettare un bando Erasmus Sport da 400.000 euro. L’annuncio del Presidente del Consiglio Comunale Giacomo Marinaro: «In un momento storico dove la fonte di sostentamento maggiore per le casse comunali è proprio quella di reperire fondi, la volontà di affacciarsi e confrontarsi in un Erasmus Sport per poter investire nello sport e nella formazione sportiva è stata forte e determinante. Un lavoro di squadra tra dirigenti, assessore e uffici che hanno portato al grande e storico risultato. La lungimiranza è stata premiata e il territorio e le associazioni sportive, tecnici e atleti potranno finalmente usufruirne, creando rete e affacciandosi a realtà europee importanti».

L’obiettivo generale di Team Up è quello di promuovere l’istruzione attraverso lo sport, più specificamente per migliorare la qualità delle metodologie di allenamento nel calcio e nel basket di base (Football & Basketball) creando una rete interdisciplinare e transeuropea di attori sportivi e educativi per realizzare un progetto innovativo. I partner del progetto svilupperanno, testeranno, valuteranno e diffonderanno un modello europeo sostenibile di Football & Basketball per aumentare la capacità delle organizzazioni sportive in termini di istruzione e formazione degli allenatori

Team Up prevede di elaborare per la prima volta in Europa un programma educativo di base per allenatori di federazione sportiva basato su una nuova Metodologia finalizzata alla formazione innovativa dei giovani nel calcio e nel basket. Il progetto Team Up sarà realizzato nella fase di Pilot Training tra 90 allenatori (min 50% donne) e 480 atleti (min. 50% donne) di 30 club sportivi dell’Unione Europea , prevedendo un impatto molto importante su oltre 250 club di calcio, 65 club di basket e migliaia di atleti secondo le stime statistiche europee .

La nuova metodologia si concentrerà sullo sviluppo sportivo generale dei giovani atleti, aumentando la loro conoscenza e interesse per lo sport, nonché il loro livello di attività fisica.

I partner che hanno contribuito e che saranno parte attiva del progetto assieme al Comune di Trani sono: Università di Vienna, Bulgarian Basketball Federation, Bulgarian Football Federatione e GEA Cooperativa Sociale.

«Lo sport come programmazione ed investimento, questa è la strada intrapresa assieme all’assessore Amoruso – spiega Marinaro – Va ricordato come grazie al suo intervento e al grande lavoro degli uffici si è potuto salvaguardare il finanziamento della pista di atletica. Ora è il momento di non commettere errori e la possibilità di creare una commissione con l’intervento dei tecnici del settore tranesi che allenano atleti medagliati e portano lustro alla nostra città ci porterà alla progettazione ed esecuzione della pista di atletica in armonia con la nuova costruzione del Polivalente nella stessa zona che invece è già ad un piano di progettazione avanzata. Così come finalmente il nostro palazzetto dello sport potrà ricevere un completo restyling con gli 800.000 euro intercettanti nel medesimo bando».

«Lo sport come valorizzazione del territorio, degli atleti e delle famiglie. Il gioco di squadra ancora una volta risulta vincente, solo cooperando nel rispetto dei ruoli e delle persone si possono raggiungere traguardi importanti. È lo sport ad insegnarlo, chi si comporta in maniera differente, tutto può essere tranne che uomo/donna di sport».

Fonte: trani.news24.city

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *