Viva Italia

Informazione libera e indipendente

EICMA 2020: triste notizia per gli amanti delle due ruote

Si continuano a seguire le disposizioni e le regole anti-contagio da Coronavirus, anche gli eventi in programma per i prossimi mesi sono già stati rimandati. Tra questi vediamo EICMA, il Salone del Ciclo e del Motociclo.

L’edizione numero 78 che avrebbe dovuto svolgersi nel mese di novembre 2020 è stata rimandata direttamente al 2021, un balzo di un anno per l’appuntamento che, fino a pochi giorni fa, era in programma dal 3 all’8 novembre. Quest’anno i padiglioni di Fiera Milano a Rho non sentiranno il rombo dei motori delle due ruote più affascinanti in mostra.

L’annullamento dell’evento 2020 è dovuto, ancora una volta (è da febbraio-marzo che assistiamo alla cancellazione di tutti gli eventi in programma) alla disastrosa emergenza sanitaria che ha colpito tutta Italia e il mondo intero, lo ha spiegato l’Amministratore Delegato Paolo Magri. Di seguito le sue parole.

“Il valore e la leadership internazionale del nostro evento espositivo ci hanno spinto a non scommettere sull’evoluzione sanitaria legata all’emergenza Covid-19 e, soprattutto, ad ascoltare e tutelare l’intera industria delle due ruote che, con Fiera Milano in primis e i nostri partner, continua a vedere in EICMA un modello vincente e la sua più importante opportunità b2c e b2b in ambito fieristico. L’andamento del mercato e le sfide economiche e sociali che il periodo di lockdown ha imposto a livello globale anche al nostro comparto ci obbligano oggi alla responsabilità e ad agire su larga scala nell’interesse degli espositori e dei nostri visitatori, posticipando con una solida convergenza d’intenti l’edizione 2020”.

Pietro Meda, presidente del CDA di EICMA, ha dichiarato che l’edizione del 2021 “avrà grande valore simbolico e auspichiamo possa contribuire a far dimenticare agli appassionati e a tutta la filiera delle due ruote questa difficile ed eccezionale congiuntura”.

Nonostante il periodo più difficile legato all’emergenza Covid-19 sembra essere passato, oggi gli esperti raccomandano di essere cauti e continuare a rispettare il distanziamento sociale e le misure di sicurezza anti contagio. Lo dimostra appunto anche la decisione di annullare EICMA 2020 e rimandare l’appuntamento direttamente all’edizione 2021. Se ne parlava da giorni ormai e infine si è arrivati a questa scelta.

Il settore auto e moto ha subito delle perdite davvero importanti, si registra una crisi senza precedenti ancora oggi, a causa del lockdown. La decisione presa, nonostante possa essere un nuovo brutto colpo per tutto il comparto delle due ruote, che sta già soffrendo parecchio, ha l’obiettivo di tutelare addetti ai lavori e visitatori. Chiaramente c’è un clima di grande sconforto e profonda amarezza per non poter organizzare regolarmente l’evento, anche se l’appuntamento è solo rimandato. Le date sono già state decise, dal 9 al 14 novembre, nel quartiere fieristico di Milano-Rho: si è già al lavoro per l’organizzazione.

Fonte: motori.virgilio.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *